Giardini

Consigli per il risparmio idrico in giardino: 11 modi semplici per ridurre il consumo d’acqua

Stai cercando consigli per risparmiare acqua in giardino per fare la tua parte per l'ambiente? Abbiamo messo insieme alcuni modi semplici per risparmiare acqua in giardino questa primavera, estate e oltre.

Se sei un appassionato di giardinaggio, è probabile che tu sia già informato sulle questioni verdi e abbia una passione per l'ambiente. Risparmiare acqua nel tuo giardino potrebbe non solo aiutare il pianeta, ma se hai un contatore d'acqua alcuni di questi consigli ti aiuteranno anche a risparmiare sulla bolletta dell'acqua. Ma sicuramente il tuo giardino ne soffrirà? La risposta è no, il contrario! Ma il prato non diventerà marrone? No, anche il tuo prato può apparire verde e rigoglioso con meno acqua se segui questi semplici consigli.

Quando si tratta dei nostri giardini, tutti vogliamo che abbiano un aspetto rigoglioso e verde. E per ottenerlo ci vogliono molte annaffiature con il miglior tubo da giardino, giusto? Ma ci sono cose che potresti fare per assicurarti che l'acqua che usi nel tuo giardino sia utilizzata al meglio. Questo potrebbe essere guardare le ore del giorno in cui si innaffia. Ci sono anche le piante che state scegliendo. E infine, da dove prendete l'acqua?

Abbiamo messo insieme alcuni consigli utili su come essere più attenti all'acqua pur avendo il giardino che desiderate. Se segui i nostri consigli per il risparmio idrico del giardino, puoi anche fare in modo che il tuo prato rimanga verde come prima, pur risparmiando acqua.

Perché dovremmo seguire i consigli per il risparmio idrico in giardino?

È un malinteso comune che l'acqua sia una risorsa infinita, dato che costituisce oltre il 70% del nostro pianeta. Tuttavia, la maggior parte di questa è in realtà acqua di mare. L'acqua dolce ne costituisce solo il 2,5% e meno dell'1% è facilmente accessibile. Quindi, è fondamentale rispettare l'acqua che abbiamo e trattarla come il bene prezioso e vitale che è.

Quindi perché non fare la tua parte per il pianeta seguendo i nostri consigli per risparmiare acqua in giardino?

1. Pensa alle tue tempistiche

consigli per il risparmio idrico in giardino: Donna che annaffia le piante la sera

È meglio innaffiare il giardino al fresco della sera o come prima cosa al mattino, se possibile. Innaffiare nel calore del giorno è uno spreco a causa dell'evaporazione. Quando il sole è al massimo intorno a mezzogiorno, una quantità significativa di acqua si disperde nell'aria, prima che possa penetrare nel terreno dove può essere assorbita dalle radici delle piante.

Quindi, alzatevi presto per annaffiare o aspettate fino alla sera tardi, quando il sole è tramontato. Innaffiare in pieno sole può persino danneggiare le vostre preziose piante in alcuni casi. Perché le gocce d'acqua agiscono come lenti d'ingrandimento e bruciano le foglie.

Ci sono altri consigli su come innaffiare le piante nella nostra guida.

2. Installare un serbatoio d'acqua

consigli per il risparmio idrico in giardino: Bicchiere d'acqua per padre e figlia

Installare almeno un serbatoio d'acqua per raccogliere l'acqua piovana è un buon inizio per un giardino ben irrigato e perfetto se vuoi creare un giardino ecologico. È facile da fare, e se la vostra acqua è su un contatore vi farà risparmiare una somma sostanziale. I serbatoi sono di varie dimensioni, da quelli sottili da 100 litri a quelli rotondi da 2.000 litri e persino i serbatoi di riserva che possono essere interrati.

Se hai lo spazio, attaccali ai tubi di scarico della casa, del garage, del capannone e della serra vicino a dove crescono le tue piante. In questo modo massimizzerete il vostro potenziale di raccolta e non dovrete trasportare le taniche piene in giro per il giardino quando innaffiate.

3. Lascia i tuoi ritagli di prato

consigli per il risparmio idrico in giardino: Lascia i tuoi ritagli di prato come pacciame

I prati sono super assetati, quindi per dare all'erba le migliori possibilità di sopravvivenza, quando usi il miglior tosaerba regola le lame in alto perché l'erba lunga intrappola la rugiada, fornendo un'umidità utile alle radici.

Lasciate i ritagli sul prato per fare ombra, mantenere le radici fresche e rallentare l'evaporazione, ma sappiate che dovrete rastrellare bene il prato in autunno per eliminare l'accumulo, o "paglia".

4. Pacciamare le bordure

consigli per il risparmio idrico in giardino: Pacciamare i tuoi confini

Mettere uno strato di pacciamatura di 3-10 cm di profondità nelle bordure e tra le colture dell'orto è uno dei nostri migliori consigli per risparmiare acqua nel giardino. Aiuta il terreno a trattenere l'umidità, mantenendo le radici umide e limitando l'evaporazione.

Puoi usare la corteccia, anche se la ghiaia di colore chiaro assorbirà meno calore dei pacciami scuri, o battere il budget riciclando i tuoi ritagli di prato. Assicurati che l'erba sia asciutta prima di applicarlo e che il prato non sia stato spruzzato con diserbanti o altri prodotti chimici.

Ci sono altri consigli sul mulching nella nostra guida per esperti.

5. Nutrire il terreno

consigli per il risparmio idrico in giardino: Scavare nel fertilizzante per aiutare la salute del suolo

Nei giardini in cui il terreno è ben nutrito e coltivato abitualmente, potrebbe essere sufficiente scavare, o anche spingere la forchetta in profondità nel terreno e dargli una smossa per scoprire che è pericolosamente asciutto a livello delle radici.

L'unico modo per riparare il terreno secco è quello di scavare in abbondanza di materia organica, che può essere un compost da giardino ben marcio fatto di foglie, compresi i ritagli di prato o il letame animale. Questi ingredienti naturali non solo arricchiscono il terreno, ma lo rendono anche più assorbente e in grado di trattenere l'umidità nei periodi di siccità.

Scopri i consigli degli esperti su come fare il compost nella nostra guida.

6. Usa i cristalli per trattenere l'acqua

consigli per il risparmio idrico in giardino: cristalli per trattenere l'acqua

Mescola i cristalli di ritenzione d'acqua al terriccio per altri consigli sul risparmio idrico in giardino. Si tratta di polimeri assorbenti che agiscono come piccole spugne che diventano gel man mano che si idratano. Si possono anche usare nel terreno quando si piantano arbusti e piante perenni, perché assorbono e conservano fino a 400 volte il loro peso in acqua, pronti a rilasciarla quando le piante ne hanno bisogno.

7. Fermare il deflusso dell'acqua

consigli per il risparmio idrico in giardino: innaffiare intorno a una pianta

Impedisci all'acqua di defluire dal terreno molto secco costruendo un 'fossato' intorno alle piante. Questo impedirà che l'acqua venga rubata dalle erbacce. Le erbacce sono generalmente più aggressive e prolifiche delle piante coltivate e rubano acqua e sostanze nutritive, quindi dai alle tue piante una possibilità di combattere seguendo i nostri consigli e trucchi per il controllo delle erbacce.

8. Risparmiare acqua dalla cucina

consigli per il risparmio idrico in giardino: Risparmiare acqua dalla cucina per usarla sulle piante

Questo è uno di quei consigli per risparmiare acqua in giardino che forse non avete mai pensato di provare prima. Alcuni giardinieri usano l'acqua "grigia" rimasta dal lavaggio dei piatti e dal lavaggio delle mani. Finché non è troppo contaminata da residui di cibo e grasso, e non contiene candeggina, è sicura da usare sulle piante.

Lo stesso vale per l'acqua usata per cucinare la pasta, le verdure e le uova. Un altro ottimo consiglio è quello di risparmiare l'acqua che scorre quando il rubinetto caldo si riscalda.

9. Coltivare piante grasse per un look di tendenza

consigli per il risparmio idrico in giardino: bordo di legno intorno alle piante grasse

Dimenticate le piante da letto estive, che andranno rapidamente in seme se prive d'acqua. Coltivate invece piante grasse di tendenza come gli houseleek, o sempervivum, e l'aeonium nero conosciuto come Schwarzkopf nei vasi del patio.

Le agavi a foglia carnosa, con le loro enormi rosette di foglie strappate, saranno fantastiche nei giardini contemporanei e sono perfette per creare un'atmosfera desertica, mediterranea o messicana nel patio. Prosperano nell'abbandono e sono la scelta perfetta per i giardinieri impegnati.

Ci sono altri consigli nella nostra guida su come coltivare le piante grasse sia all'interno che all'esterno.

10. Tagliare le perdite

consigli per il risparmio idrico in giardino: Innaffiare le piante sane

Non sprecare acqua per esemplari di piante malate. Risparmia l'acqua per i sopravvissuti e non preoccuparti degli alberi e degli arbusti maturi perché sono praticamente a prova di siccità!

Durante la siccità l'uso di irrigatori e tubi è disapprovato, se non vietato, quindi optate invece per i tubi di infiltrazione, che possono essere collegati a barili di acqua piovana installati per raccogliere sia le piogge che le acque grigie riciclate da bagni, lavandini e lavatrici.

11. Utilizzare il kit corretto

consigli per il risparmio idrico in giardino: usare un tubo con impostazioni regolabili

L'uso di un annaffiatoio con un irrigatore a rosa vi aiuterà a controllare meglio il flusso d'acqua e a non inondare le piante che hanno bisogno solo di un'aspersione più leggera.

Gli annaffiatoi riempiti da un serbatoio d'acqua sono preferibili ai tubi quando si tratta di risparmiare acqua. Ma se dovete usare un tubo, assicuratevi che non ci siano perdite. Spesso queste possono verificarsi nel punto in cui si trovano sul rubinetto dell'acqua. Assicurandoti che sia ben fissato, eviterai di perdere acqua preziosa a causa di inutili perdite. Nella nostra guida troverai consigli su come riparare un tubo da giardino.

Usa un erogatore multiplo che controlli il flusso d'acqua e lo faccia uscire solo quando è in uso. Senza un ugello adeguato, l'acqua può uscire da quando hai aperto il rubinetto a quando hai raggiunto l'area da innaffiare. Trova il miglior tubo da giardino per il lavoro nella nostra guida all'acquisto.

Menu