Come fare, Giardini

Il compostaggio con i vermi: una guida pratica su come farlo e perché fa bene al tuo giardino

Hai sentito parlare del compostaggio con i vermi? È semplice da fare, non occupa molto spazio e fornisce risultati super-veloci, quindi non c’è da stupirsi che stia diventando un approccio sempre più popolare.

Se hai già imparato a fare il compostaggio in modo tradizionale, il compostaggio con i vermi non è molto diverso. Ricicla i vecchi scarti di cibo trasformandoli in un materiale denso di sostanze nutritive, perfetto per dare una spinta ai bordi del tuo giardino. La differenza è che, invece di aspettare che tutti gli scarti marciscano naturalmente, i vermi residenti fanno tutto il lavoro duro. Mangiano, digeriscono e passano i rifiuti rapidamente, per creare ciò che è noto come vermicompost o colata di vermi – letame di vermi. Si può anche raccogliere del liquido dal fondo di un vermicompost che, se diluito, può essere usato come fertilizzante liquido.

Ma come si inizia e come si mantiene? Abbiamo messo insieme una facile guida che ti guiderà attraverso tutti i passi del compostaggio con i vermi, in modo che tu possa provare nel tuo giardino.

Quali sono i vantaggi del compostaggio con i vermi?

Innanzitutto, perché il compostaggio con i vermi è così buono? Beh, ci sono alcune ragioni…

Se vuoi dare una mano alle tue piante senza spendere un capitale in sacchi di compost dal garden center, allora fare il tuo, di qualsiasi tipo, è sicuramente da provare. Ma c’è anche una ragione ambientale per il compostaggio. Gettare i rifiuti alimentari nella spazzatura è una grande causa di gas serra: crea metano e protossido di azoto mentre marcisce nelle discariche. Secondo gli esperti di The Urban Worm, questi gas sono rispettivamente 31 e 310 volte più forti dell’anidride carbonica. Scaricando gli avanzi di cibo in un verminaio, i rifiuti si decompongono e producono molto meno gas a effetto serra. Quindi, se sei un fan dei giardini sostenibili, questa è un’opzione eccellente da provare.

Il compostaggio con i vermi è anche una buona scelta per coloro che sono alla ricerca di idee per piccoli giardini. Un verminaio è piccolo, contenuto e, se curato bene, non puzza. Puoi anche avere un vermifugo sotto il lavandino della tua cucina, se vuoi. Non devono nemmeno essere costosi. Puoi comprare bidoni pre-fabbricati per meno di 100 euro (completi di rubinetto per drenare il liquido), o anche crearne uno da un contenitore di plastica.

uomo che apre il contenitore per il compostaggio dei vermi subpod

Inoltre, il compost prodotto da un verminaio è ottimo. Come dice l’esperta di compost di vermi Heather Gorringe di Wiggly Wigglers nelle sue utili video guide, è ricco di fosforo e azoto, e può essere usato nei vasi o quando si pianta fuori. Può anche essere usato come pacciame. Inoltre, i vermi sono “i più veloci compositori naturali del pianeta”, dice, e mangiano metà del loro peso corporeo ogni giorno. Mangiano metà del loro peso corporeo ogni giorno. “Mangiano i rifiuti della cucina prima che comincino a puzzare o ad attirare qualcosa di sporco”, aggiunge. Naturalmente, è anche privo di sostanze chimiche, quindi è ideale per il giardinaggio biologico.

Il liquido prodotto da un verminaio – chiamato percolato (anche se alcuni lo chiamano tè di vermi) – può anche essere usato come fertilizzante (purché sia inodore). Come spiega l’RHS, deve essere diluito con acqua al ritmo di 1 parte di liquido per 10 parti di acqua prima di essere usato in questo modo. Alcuni giardinieri suggeriscono di evitare di usarlo su colture commestibili, tuttavia, poiché può portare tossine. In alternativa, è possibile creare un diverso tipo di tè di vermi dal vermicompost, mettendolo in infusione in acqua durante la notte in un sacchetto fatto con una vecchia maglietta, un calzino o una stamigna.

bidone per il compost dei vermi in giardino

Come si inizia a fare il compostaggio con i vermi?

Ti piace l’idea del compostaggio con i vermi e vuoi provare? Ecco come iniziare:

  1. Prendi il tuo contenitore per il compostaggio dei vermi. Ci sono molti modelli disponibili, ma nota che quelli impilabili sono utili quando si tratta di svuotare il compost senza disturbare i vermi. Se stai facendo il tuo (piuttosto che usarne uno fatto apposta in un negozio) evita di usare un contenitore trasparente perché ai vermi piace il buio. Dovrai fare dei fori intorno alla parte superiore dei lati e anche sul fondo per permettere all’ossigeno di entrare e al liquido in eccesso di uscire.
  2. Metti sul fondo del contenitore uno strato di 8 cm di materiale umido per lettiere, come vecchio compost o fibra di cocco. Come spiega la RHS, questo crea una zona umida in cui i vermi possono scavare e iniziare a digerire il loro cibo.
  3. Aggiungi con cura i vermi.
  4. Copri i vermi con uno strato di rifiuti di cucina – non troppo per cominciare – non più di 3,25-4in (8-10cm).
  5. Aggiungi uno strato di carta di giornale, hessian o cartone e metti il coperchio.
  6. Lascialo per una settimana circa per permettere ai vermi di adattarsi alla loro nuova casa prima di aggiungere altri rifiuti.

I vermi preferiscono temperature tra i 18-25ºC (64-77ºF), quindi se puoi, sposta il tuo vermifugo al chiuso durante l’inverno, in un ripostiglio o in un capanno. Se non hai spazio per spostare il tuo vermifugo, isolalo invece con una vecchia coperta, della paglia o del pluriball.

bidone per il compostaggio dei vermi in giardino

Quali vermi si possono usare per il compostaggio?

Non c’è bisogno di andare a caccia di vermi – la migliore vanga da giardino in mano – nel tuo giardino o nel parco locale. I normali lombrichi non sono il tipo che ti serve per il compostaggio. Invece, avrete bisogno di ciò che è noto come vermi di branding, che prosperano nella vegetazione in decomposizione. Puoi comprarli da buoni centri di giardinaggio o da specialisti del compostaggio dei vermi online.

mani che tengono i vermi per il compostaggio

Cosa puoi mettere in una compostiera per vermi?

Ci sono alcune cose da fare e da non fare con ciò che si può mettere in una normale compostiera, e lo stesso vale per le compostiere per vermi.

Verdure, frutta, carboidrati come pane e pasta, gusci d’uovo, bustine di tè e granuli di caffè sono tutte ottime aggiunte, così come vecchi giornali e cartone. Per i risultati più veloci, tagliate tutto in pezzi più piccoli prima di aggiungerli, e fate attenzione a non aggiungerne troppi alla volta. Tieni presente che ai vermi non piace che le loro condizioni di vita siano troppo acide. Se aggiungi cipolle e agrumi, è buona norma aggiungere anche un po’ di calce per bilanciare i livelli di pH, come suggerisce Heather Gorringe di Wiggly Wigglers.

Evitare carne (e ossa), latticini, oli, erbacce e prodotti chimici. Anche le grandi quantità di rifiuti verdi o legnosi dovrebbero essere evitate, perché possono sovraccaricare il vermicida. Se hai molti rifiuti del giardino, considera l’aggiunta di una delle migliori compostiere da affiancare al tuo giardino.

scarti di legno nella compostiera per vermi

Quanto tempo impiegano i vermi a produrre compost?

A seconda delle dimensioni del tuo verminaio, della quantità di vermi e della qualità del cibo che gli dai da mangiare, ci possono volere 2-3 mesi per produrre abbastanza compost da poterlo raccogliere. Sarà di un ricco colore marrone e avrà una consistenza friabile e terrosa.

Se hai un verminaio impilato, allora il processo di raccolta è semplice – i tuoi vermi si saranno spostati su un livello superiore, lasciando un livello inferiore pieno di compost che può essere semplicemente rimosso. Se hai una struttura più semplice, dovrai rovesciare il contenuto su un foglio di plastica. The Urban Worm suggerisce di formare piccoli cumuli dal compost – i vermi migreranno verso il fondo dei cumuli per evitare la luce. Puoi poi raccogliere gli strati superiori di compost, prima di riportare i vermi nel verminaio e ricominciare da capo.

Cerchi un altro modo veloce per riciclare gli avanzi di cibo? La nostra guida al compostaggio a caldo merita un’occhiata.

vermi nel compost

Menu