Come fare, Giardini

Come posare l’erba – e ottenere un prato verde e rigoglioso nel tuo giardino

Partire da zero con il tuo prato? Allora devi sapere come posare il tappeto erboso se cerchi il modo più rapido e semplice per far crescere una distesa di sana erba verde nel tuo giardino.

È un progetto che puoi intraprendere nella maggior parte dei periodi dell'anno, ma il terreno non deve essere ghiacciato, né impregnato d'acqua o, all'altro estremo, molto secco. La primavera e l'autunno sono generalmente raccomandati perché il terreno dovrebbe essere facile da scavare e la pioggia aiuterà l'erba ad affermarsi. Controlla le previsioni, però, così puoi cercare di evitare periodi di tempo molto umido e gelate.

Scorri in basso per sapere tutto quello che devi sapere per la posa del tappeto erboso, e non dimenticare di dare un'occhiata alla nostra guida al miglior tosaerba in modo da poterti prendere cura del tuo prato con un tosaerba adatto alle dimensioni del tuo giardino e al tuo budget.

Primo passo: assemblare il kit per posare il prato

Ecco di cosa avrai bisogno per completare il tuo progetto:

  • Forcella
  • Carriola
  • Letame ben marcio o altra materia organica
  • Terriccio, se necessario
  • Rullo da giardino (opzionale)
  • Rastrello
  • Fertilizzante per il prato (facoltativo)
  • Tappeto erboso
  • Corda, picchetti e spago da cantiere (facoltativo)
  • Vanga o coltello affilato
  • Tavole di legno su cui stare (per esempio, tavole da ponteggio)
  • Irrigatore da giardino, tubo o annaffiatoio

Secondo passo: preparare l'area del prato

preparare il terreno per la posa del tappeto erboso

È preferibile preparare il sito prima di acquistare (o ricevere una consegna di) erba. Rimuovere le erbacce perenni a mano o usare il miglior diserbante se necessario, ma deve essere un prodotto non residuale perché un diserbante residuale impedirà al prato di stabilirsi.

Usare una forchetta per scavare il terreno nella zona in cui verrà posato il tappeto erboso ad una profondità di circa 15-20 cm. Rimuovere eventuali radici, pietre grandi e detriti.

Scavare nel letame ben marcio o in altra materia organica, quindi lasciare che il terreno si assesti per qualche giorno, ma anche per diverse settimane, prima di posare il tappeto erboso.

Rimuovere le erbacce che sono germogliate nel frattempo e, se la superficie è irregolare, aggiungere del terriccio e rastrellare per livellare l'area.

Camminare sul terreno, calpestandolo con i talloni su tutta l'area per consolidare la superficie. In alternativa, si può usare un rullo da giardino, ma con un movimento leggero. Rastrellare più volte, assicurandosi di lavorare in diverse direzioni.

Se si vuole usare del fertilizzante pre-erba per promuovere lo sviluppo delle radici, cospargerlo sul terreno, seguendo le istruzioni della confezione, e rastrellare.

Terzo passo: posare il tappeto erboso

posare il tappeto erboso

Iniziare dai bordi dell'area e lavorare verso l'interno per posare il tappeto erboso. È più facile iniziare da una linea retta come un sentiero, un vialetto o una linea di recinzione. Se è necessario, si può usare una linea da muratore, poi picchetti e spago per segnare i confini.

Stendi il lato lungo del primo rotolo parallelamente al bordo dell'area e continua intorno a tutti i bordi. Usare una vanga o un coltello affilato per tagliare l'eccesso, se necessario.

Posare una tavola di legno su cui stare in piedi e continuare a posare il tappeto erboso in file. Assicurati di sfalsare i giunti da una fila all'altra come un muro di mattoni. Le estremità e i bordi devono essere uniti per evitare spazi vuoti, ma non allungare i rotoli di erba.

Quando hai finito, usa un rullo da giardino per rassodare il tappeto erboso e assicurarti che abbia un buon contatto con il terreno. Se non hai un rullo, puoi usare un'asse di legno per fare pressione sull'area. Per un prato piccolo, è anche possibile sbattere ogni tappeto erboso dappertutto con il retro di un rastrello.

Quarto passo: innaffiare il nuovo prato

posare il tappeto erboso e innaffiare

Innaffia il prato appena posato. Utilizzando la nostra scelta del miglior irrigatore da giardino è ideale per una copertura uniforme, ma si può usare un tubo con un attacco a spruzzo o un annaffiatoio per aree più piccole.

Se non piove a sufficienza, dovrete continuare ad annaffiare regolarmente il prato fino a quando non sarà consolidato – il tappeto erboso non deve mai seccarsi. Il vento e il caldo possono avere questo effetto, causando il restringimento del prato e la comparsa di vuoti.

Stare lontani dal prato per le prime due settimane dopo la posa del tappeto erboso.

Quinto passo: come prendersi cura di un nuovo prato

posare il tappeto erboso e falciare per la prima volta

Dovresti tagliare l'erba quando è alta circa 5 cm. La prima volta che si taglia, le lame devono essere al massimo. Non rimuovere più di un terzo dell'altezza totale dell'erba per volta.

Se posate il tappeto erboso in primavera, tenete presente che avrà bisogno di essere annaffiato durante eventuali periodi di siccità durante l'estate.

La nostra guida su come tagliare il prato è ricca di consigli e suggerimenti per assicurarti di ottenere sempre i migliori risultati.

Menu