Come fare, Giardinaggio

Come coltivare le ciliegie: ora è il momento perfetto per piantare il tuo primo albero di ciliegie

Imparare a coltivare le ciliegie nel vostro giardino può essere enormemente gratificante. Dopo tutto, chi non vuole una fornitura costante di ciliegie succose durante i mesi estivi? I ciliegi impiegano dai due ai tre anni per iniziare a produrre frutti, quindi non è una vittoria rapida – dovrai avere pazienza per raccogliere i frutti.

Ci sono due tipi principali di ciliegie: le ciliegie dolci, che vengono coltivate come piccoli alberi o a ventaglio contro muri o recinzioni; e le ciliegie acide, che sono autofertili e vengono coltivate a ventaglio contro muri o recinzioni rivolti a nord. Come suggeriscono i nomi, le ciliegie dolci sono perfette per essere mangiate fresche, mentre le ciliegie acide hanno un gusto più aspro e hanno bisogno di essere cucinate per essere gustate.

Alcune ciliegie dolci hanno bisogno di partner di impollinazione piantati accanto a loro, altri sono autofertili, producendo frutti su un singolo albero, quindi controlla la varietà che acquisti. Tutte le ciliegie acide sono autofertili.

Continua a leggere per la nostra guida completa alla coltivazione e alla cura dei ciliegi. Se vuoi provare a coltivare altri tipi di frutta e verdura, dai un’occhiata alla nostra guida passo dopo passo su come coltivare l’aglio, e non dimenticare di dare un’occhiata al nostro hub sulla coltivazione in proprio.

Come coltivare le ciliegie

Metodo:

1. Le ciliegie preferiscono terreni profondi, fertili e ben drenati con un pH di circa 6,5. Scopri come controllare il livello di pH del tuo terreno nella nostra guida ai tipi di terreno.

2. Pianta i ciliegi da novembre a marzo, scegliendo un posto soleggiato.

3. I ciliegi dolci sono di solito innestati su portainnesti ‘Colt’, che limitano le dimensioni dell’albero a circa 6-8m, o su portainnesti ‘Gisela 5’ e ‘Tabel’, che limitano la crescita a 3-4m, e sono perfetti per le varietà nane o da contenitore.

Per le ciliegie acide, usa un portainnesto ‘Colt’ e aspettati un’altezza massima di 3,5m.

Un portainnesto è il ceppo di una specie affine che ha già un sistema radicale sano e consolidato, e al quale si unisce un albero da frutto separato mediante innesto o gemmazione, dice Thompson & Morgan. L’albero da frutto risultante sarà più forte e più veloce da stabilire.

4. Se state sventolando il vostro ciliegio contro un muro, assicuratevi di costruire i supporti prima di piantare. Scava una buca e mettici il portainnesto, lasciando l’innesto tra il portainnesto e il ciliegio a circa 5 cm dal suolo. Coprire con il terreno.

5. Pacciamare i ciliegi con materiale organico ben marcio, a fine febbraio. Concimare con un fertilizzante generico a metà primavera. Troverete tutte le informazioni necessarie su come farlo nella nostra guida definitiva alla pacciamatura.

6. Le ciliegie fioriscono presto, quindi se sono previste gelate, proteggete i fiori con un telo orticolo, rimuovendolo durante il giorno per permettere l’accesso agli insetti impollinatori.

Puoi anche comprare e coltivare ciliegi a radice nuda, che vengono messi in una buca abbastanza grande da permettere alle radici esistenti di espandersi a ventaglio e annaffiati regolarmente. Vai alla nostra guida su come piantare alberi a radice nuda per tutti i consigli su come farlo con successo.

Quando sono pronte le ciliegie per la raccolta?

persona con in mano un cestino di ciliegie

I ciliegi di solito iniziano a produrre frutti dopo due anni e raggiungono la piena maturazione tra i quattro e i cinque anni. Una volta maturi, gli alberi saranno pronti per la raccolta da giugno ad agosto,

Raccogliete sempre le ciliegie usando il peduncolo, perché il frutto si ammacca facilmente. I frutti si conservano freschi in frigorifero fino a una settimana.

Varietà di ciliegio da provare

  • Ciliegia acida ‘Morello’ AGM – una varietà acida autofertile perfetta per marmellate e crostate.
  • Lapins – frutti autofertili, neri e lucidi da raccogliere a fine estate.
  • Ciliegia acida Nabella – un’altra varietà autofertile da raccogliere a fine estate.

Problemi comuni nella coltivazione delle ciliegie

Se il vostro ciliegio perde i boccioli dei fiori in anticipo e produce frutti immaturi, potrebbe essere causato da troppa o troppo poca acqua o dalle basse temperature. Potete regolare l’irrigazione di conseguenza e proteggere le vostre piante con un telo orticolo nella stagione fredda.

La drosofila ad ali maculate può essere un altro problema, che depone vermi che fanno marcire le ciliegie. Potete usare trappole o reti sottili per proteggere i frutti in via di sviluppo.

L’ultimo parassita che minaccerà il vostro raccolto è la mosca nera delle ciliegie, che distorce i germogli e le foglie. Attira i predatori naturali, come le cince blu, per sbarazzartene.

Menu