Come fare, Giardinaggio

Come coltivare il cavolo

Una volta che sai come coltivare i cavoli, non ti guarderai più indietro. I cavoli sono disponibili in tutte le forme e dimensioni, e ci sono varietà che sono pronte da raccogliere durante tutto l’anno. Sono finiti i giorni in cui i cavoli venivano bolliti come accompagnamento a blande cene arrosto, oggi vengono usati in tutto, da fresche insalate e insalate cremose a sostanziose zuppe.

I cavoli sono raggruppati in varietà primaverili, estive, autunnali e invernali, a seconda di quando sono pronti per la raccolta. I cavoli primaverili sono seminati alla fine dell’estate e hanno foglie sciolte. Le varietà estive sono seminate all’inizio della primavera e hanno teste grandi e rotonde. Anche i cavoli autunnali sono grandi e rotondi, ma vengono seminati in tarda primavera. Infine, i cavoli invernali, che si seminano anche in primavera, comprendono le varietà grinzose. Controlla la tua confezione di semi per sapere quando seminare i tuoi cavoli.

Qualunque sia il tipo che coltivate, i cavoli hanno bisogno di un luogo soleggiato e di un terreno solido e umido. A causa delle loro dimensioni, è meglio coltivarli in letti o in contenitori molto grandi e profondi.

Ecco la nostra guida passo dopo passo per coltivare i cavoli, compreso il tempo necessario perché la vostra verdura sia pronta e come evitare i problemi più comuni. E se vuoi sapere come coltivare altra frutta e verdura, vai al nostro hub sulla coltivazione in proprio per altri ottimi consigli

Guida passo dopo passo alla coltivazione del cavolo

  1. Semina i tuoi semi in casa in vasi o vaschette da 2 cm. Posizionare su un davanzale soleggiato e annaffiare regolarmente.
  2. Prepara il terreno all’esterno scavando nel letame ben marcio o nel compost. Poi rassodare il terreno rimescolando con gli stivali e rastrellando in piano.
  3. Spostare i cavoli all’esterno dopo circa cinque settimane, o quando hanno circa cinque foglie.
  4. Distanziare i cavoli primaverili di 25 cm, i cavoli estivi di 38 cm, i cavoli autunnali di 25 cm e i cavoli invernali di 45 cm, coprendo le foglie più basse con la terra. Dovrete lasciare 30 cm tra le file per le varietà primaverili ed estive; 45 cm per le varietà autunnali e 60 cm per quelle invernali.
  5. Metti le tue piantine sotto una rete anti-insetti o un telo orticolo per proteggerle.
  6. Annaffiare bene e assicurarsi che il terreno non cresca mai. Nutrite le varietà estive e invernali con un fertilizzante ricco di azoto prima che diventino troppo grandi.
  7. Non puoi coltivare cavoli o altre brassiche nello stesso terreno che hai usato l’anno precedente, quindi dovrai ruotarli.

come coltivare il cavolo

Quando sono pronti i cavoli per il raccolto?

La maggior parte dei cavoli impiega circa 20 settimane per raggiungere la piena maturità. Si raccolgono tagliando il gambo con un coltello affilato. Se si lascia un gambo di 10 cm sulle varietà primaverili ed estive e si taglia una croce profonda 1 cm, spesso crescerà un secondo raccolto di cavoli più piccoli.

Le migliori varietà di cavolo da coltivare

  • Kilaxy – gustoso cavolo estivo con una testa soda e compatta
  • Savoy King – un cavolo resistente che matura in inverno
  • Langedijk – un’altra varietà invernale con teste tenere e un cuore bianco

Problemi comuni nella coltivazione dei cavoli

Quelle succose foglie di cavolo agiscono come una calamita per lumache, chiocciole, bruchi e uccelli, quindi dovrai usare dei deterrenti. Ci sono molte opzioni, dal nastro di rame e dalla rete per insetti alle barriere di segatura, o puoi usare pellet per lumache se non funziona nient’altro.

Dovrete anche tenere d’occhio la mosca delle radici dei cavoli – larve bianche che si nutrono delle radici appena sotto il terreno, facendo appassire e morire le piante. Per evitarlo, metti le tue piantine sotto una rete a prova di insetti o un telo orticolo.

Menu