Piante

Consigli per la cura e la coltivazione della Kalanchoe – consigli per questa pianta d’appartamento fiorita

Stai cercando i migliori consigli per la cura della kalanchoe? Siete nel posto giusto. Quando si tratta di piante d’appartamento fiorite, le kalanchoe di facile manutenzione valgono sicuramente la pena. Con i loro fiori brillanti e le loro foglie verdi e gommose, daranno un’istantanea spinta all’angolo interno, alla mensola del camino o al tavolo.

Le Kalanchoe sono un’aggiunta attraente e a bassa manutenzione a qualsiasi casa”, dice il team di esperti che si occupa di cibo per piante d’appartamento, Baby Bio®. E dato che tendono a fiorire all’inizio della primavera (intorno a febbraio), sono un’ottima aggiunta alla vostra selezione di piante natalizie. Inoltre, con le cure adeguate, possono rifiorire anno dopo anno.

3 consigli per la cura delle kalanchoe

Da dove posizionarla a quanto spesso annaffiare e molto altro ancora, abbiamo raccolto molti consigli di esperti sulla cura delle kalanchoe in modo che tu possa ottenere il massimo dalla tua pianta d’appartamento.

1. Posizionarla in un luogo soleggiato

Appartenente alla famiglia delle succulente, la kalanchoe è una pianta relativamente priva di problemi, purché le si dia molta luce solare”, consiglia il team di Baby Bio®.

Quindi, mettete la vostra su una finestra esposta a sud per permetterle di assorbire più sole diretto possibile. Va bene anche una finestra esposta a ovest.

Ricordati di ruotare regolarmente le tue piante per evitare che si inclinino su un lato mentre cercano la luce del sole. Puoi farlo anche con le altre piante da interno, per assicurarti che crescano in modo uniforme.

fiori di kalanchoe

2. Non lasciare che faccia troppo freddo

Trovata in Madagascar, la kalanchoe non ama le temperature fredde, quindi assicurati che sia tenuta lontana da porte e finestre con correnti d’aria durante i mesi invernali”, consiglia il team di Baby Bio®.

Una temperatura di circa 10-21°C durante il giorno e di 7-18°C di notte è generalmente la migliore.

fiori di kalanchoe

3. Piantala nel giusto tipo di terreno

Come per qualsiasi varietà succulenta, assicurati che sia piantata in vaso in un terreno ben drenante per evitare che le sue radici rimangano nel terreno bagnato”, dice il team di Baby Bio®. Il terriccio specifico per cactus è l’ideale, oppure puoi aggiungere perlite o graniglia orticola a un normale terriccio per piante d’appartamento per aumentare il drenaggio.

Come la maggior parte delle piante grasse, le kalanchoe preferiscono un terreno leggermente acido”, aggiungono. Quindi, usare il giusto nutrimento è essenziale per mantenere le condizioni ottimali del terreno per aiutare la vostra pianta a fiorire. Questo consiglio vale anche quando si impara a coltivare un cactus di Natale.

Nutri la tua pianta durante i periodi di crescita attiva e assicurati di seguire le istruzioni di diluizione sull’etichetta per evitare una sovralimentazione”, consigliano.

kalanchoe fiorita in vaso fantasia

Come si fa a far fiorire una kalanchoe?

Le piccole esplosioni di fiori luminosi, che tipicamente rimangono dormienti in autunno e in inverno e fioriscono intorno a febbraio, sono ciò che rende la pianta della kalanchoe così popolare. Ma può essere difficile farla rifiorire stagione dopo stagione, e potreste anche voler “ingannare” la vostra pianta per farla rifiorire durante l’anno”, dice il team di Baby Bio®.

Contrariamente alle sue solite esigenze di adorazione del sole, il processo per farla fiorire è simile a quello per far fiorire un cactus di Natale. Deve essere immerso nell’oscurità per la maggior parte della giornata, come spiega il team.

Durante i periodi di dormienza, metti la tua pianta da qualche parte nella completa oscurità, come un armadio, per almeno 14 ore ogni giorno”, continua il team. Dopo sei-otto settimane, dovresti vedere i germogli iniziare ad apparire”.

Riduci le annaffiature e l’alimentazione durante questo periodo e assicurati di potare i fiori e le foglie morte per incoraggiare la crescita”.

fiori di kalanchoe rosa

Quando si deve innaffiare una kalanchoe?

Le kalanchoe devono essere trattate come le piante grasse o i cactus e annaffiate solo quando il terreno è completamente asciutto, perché conservano l’umidità nelle loro foglie gommose”, dice il team di Baby Bio®.

Raccomandiamo di provare il test del dito prima di innaffiare”, dicono. Basta inserire il dito o una matita nei primi due pollici del terreno. Se questo è ancora umido, non c’è bisogno di innaffiare. Se il terreno è asciutto oltre lo strato superiore, arieggiate il terreno per consentire una distribuzione uniforme dell’acqua, sempre usando il dito o qualcosa come una matita”.

L’eccesso d’acqua è il killer numero uno di queste piante e sono incredibilmente suscettibili al marciume radicale, quindi se il vostro vaso ha dei fori di drenaggio, vi suggeriamo di annaffiare dal basso per evitare l’eccesso d’acqua. In caso contrario, annaffiate leggermente il terreno in modo uniforme e riducete le annaffiature a due o anche una volta al mese durante la stagione dormiente”. Se avete letto la nostra guida sulla cura delle poinsettia, saprete che anche l’eccesso d’acqua è un errore comune nella cura di queste piante.

Poiché l’apparato radicale della kalanchoe è particolarmente sensibile alla temperatura, non usare l’acqua del rubinetto freddo in inverno, perché può diventare troppo fredda e sconvolgere il sistema radicale”, aggiunge il team. Usate invece acqua tiepida, lasciandola raggiungere la temperatura ambiente prima di innaffiare le vostre piante”.

kalanchoe in fiore

Come si propaga una kalanchoe?

Imparare a prelevare le talee dalle piante è più facile di quanto ci si possa aspettare ed è un modo brillante per ottenere nuove piante gratis – e le kalanchoe non fanno eccezione. Tienile per te per rallegrare altre stanze della tua casa, o regalale ad amici e familiari, come suggerisce il team di Baby Bio®. Il loro colore allegro e i requisiti di bassa manutenzione li rendono un bel regalo.

Basta tagliare un pezzo di stelo con una lama pulita e affilata e lasciarlo asciugare per un paio di giorni, poi metterlo direttamente nel terreno in modo che possa formare un sistema di radici. È così semplice!” dice il team. Se hai bisogno di un nuovo strumento per questo lavoro, la nostra guida all’acquisto delle migliori forbici ti sarà utile.

Non c’è bisogno di annaffiare la tua piccola pianta finché non ha avuto la possibilità di sviluppare le radici, perché vivrà delle sostanze nutritive immagazzinate nelle sue foglie finché non si saranno formate le radici. Saprai che è pronta per essere annaffiata quando inizierà a formare nuove foglie e si sentirà un po’ più sicura nel suo terreno.

Ora che sapete come curare una pianta di kalanchoe (e quanto sia semplice), probabilmente ne vorrete una per voi. Sono spesso disponibili nei centri di giardinaggio e anche nei negozi di alimentari, ma puoi anche acquistarle online per maggiore comodità.

Menu