Come fare, Giardinaggio, Piante

Come coltivare la propria tisana: guida alla creazione di un giardino del tè

Vale la pena di imparare a coltivare la propria tisana se si vuole davvero godere delle sue proprietà calmanti, curative e confortanti. Le erbe sono tra le piante più facili e attraenti da coltivare in giardino.

Le tisane possono migliorare attivamente la nostra salute e alleviare i sintomi di condizioni comuni come l’ansia e i problemi digestivi. Non è un’idea nuova: le erbe sono state usate per trattare i disturbi per migliaia di anni. Un famoso erborista inglese, Nicholas Culpeper (1616 -1654), stampò un compendio di ogni erba e delle sue proprietà medicinali che è ancora in uso oggi.

La buona notizia è che se vuoi provare a imparare a creare un giardino di erbe per coltivare le tue tisane, non hai bisogno di molto spazio. Un balcone, una finestra o un patio sono sufficienti per raccogliere abbastanza foglie per mantenere una teiera fresca. Le erbe possono essere coltivate dai semi o acquistate come piccole piante in qualsiasi centro di giardinaggio.

Preparare una tisana è facile come tagliare una piccola manciata di foglie, metterle in una teiera o brocca e aggiungere acqua bollente. Quanta acqua si usa e quanto tempo si lascia in infusione dipende dal gusto personale, e vale la pena sperimentare per trovare il giusto equilibrio.

Se ti sei già convinto che è il momento di scoprire come coltivare la tua tisana, continua a scorrere per la nostra scelta delle piante più adatte all’infusione per lenire e ripristinare. Inoltre, scoprirai anche i modi migliori per gustare le tue erbe appena raccolte in una bevanda.

Come coltivare il tuo tè alle erbe

Come coltivare la menta

La popolarità delle erbe non è mai stata così alta: alcuni fornitori di erbe hanno visto aumentare le vendite fino al 600% nel 2020, dato che tutti i giardinieri hanno cercato le migliori erbe da coltivare nel proprio giardino.

Gli inglesi amano coltivare le erbe nei loro giardini, perché sono facili da coltivare e amate per la loro fantastica versatilità”, secondo gli esperti di Suttons.

Se stai pensando di coltivare le erbe in vaso nel tuo patio come parte delle tue idee di giardinaggio in contenitore, se vuoi aggiungere un po’ di versatilità in più alle tue idee per la finestra o se stai semplicemente aggiungendo dei piccoli vasi di erbe al tuo davanzale, ti piaceranno le nostre facili idee su come coltivare la tua tisana.

1. Salvia

come coltivare la propria tisana: la salvia

La salvia può essere usata per preparare un infuso potenziante che si dice possa aiutare il basso umore, migliorare la memoria e dare sollievo al mal di gola.

Una perenne resistente, la salvia può essere acquistata come piccola pianta o coltivata dai semi, anche se ci vuole tempo per germinare, quindi sii paziente. Piantatela in pieno sole e in un terreno ben drenato. Potare i fusti legnosi ogni primavera. Potrebbe essere necessario sostituire le piante ogni tre anni per garantire una fornitura continua.

Come fare il tè alla salvia

come coltivare la propria tisana: la salvia

  1. Pizzica le foglie o taglia alcuni rametti con delle forbici affilate.
  2. Per un infuso fresco, metti due cucchiai di foglie in una tazza e copri con acqua bollente.
  3. Aggiungere una fetta di limone e zucchero a piacere.
  4. Il tè alla salvia può essere preparato con foglie secche o congelate.
  5. Per essiccare, appendi i rametti a testa in giù in un luogo fresco per circa due settimane. Sbriciolare in un barattolo ermetico e sigillare fino al momento dell’uso.
  6. Per congelarla, stendi prima la salvia su un vassoio, poi chiudila in un sacchetto.

2. Camomilla

come coltivare la propria tisana: camomilla

È stata usata per secoli come aiuto per coliche, febbre, malattie della pelle e dolori mestruali. Il sapore delicato di mela della camomilla proviene dai fiori simili a margherite che possono essere usati sia freschi che essiccati per fare un tè. La semplice infusione della camomilla in acqua calda può estrarre alcuni dei suoi oltre 120 costituenti bioattivi, compresi i flavonoidi con effetti calmanti”, dice l’autrice e coltivatrice Tanya Anderson in A Woman’s Garden (Cool Springs Press).

Questa è una pianta facile da coltivare dai semi. Optate per le varietà di camomilla tedesca o romana. In aprile, riempite un vaso con terriccio multiuso. Cospargete uno strato sottile di semi e copriteli con un centimetro di terriccio. Quando tutti i rischi di gelo sono passati, pianta le piantine a 10-15 cm di distanza in un luogo soleggiato.

Come fare la camomilla

come coltivare la propria tisana: camomilla

  1. Per ogni tazza (235ml) d’acqua, avrai bisogno di un cucchiaio (2g) di camomilla secca o di due cucchiai (4g) di quella fresca”, dice Tanya Anderson.
  2. Metti la camomilla in una teiera, versaci sopra acqua bollente e lasciala in infusione per soli cinque minuti.
  3. La guida al dosaggio per gli adulti è di tre tazze al giorno, ma se hai più di 70 anni, bevine la metà”.

3. Bay

come coltivare la propria tisana: alloro

Chi non ha mai aggiunto una foglia di alloro a uno stufato, una zuppa o una salsa? Ma sapevate che l’alloro è un infuso terapeutico per calmare i sintomi dell’influenza e del raffreddore? L’alloro è originario del Mediterraneo (quindi probabilmente è già sulla tua lista se ti piacciono i giardini mediterranei).

Gli alberi sono felici di crescere in un vaso, in un luogo soleggiato. Potrebbero aver bisogno di un po’ di protezione negli inverni rigidi, o possono essere spostati in una serra o in un giardino d’inverno durante le ondate di freddo.

Come fare il tè all’alloro

come coltivare la propria tisana: alloro

  1. Metti due o tre foglie di alloro in una tazza e versaci sopra acqua bollente.
  2. Lasciate in infusione per circa cinque minuti prima di toglierle.
  3. Per un sapore più aromatico, aggiungi una stecca di cannella.
  4. Le foglie fresche di alloro sono disponibili tutto l’anno in giardino, quindi non è necessario essiccarle.

4. Rosmarino

come coltivare la propria tisana: rosmarino

Il suo caratteristico sapore astringente può dividere le opinioni, ma il rosmarino è stato apprezzato per migliaia di anni per le sue proprietà terapeutiche, aiutando la cattiva digestione e alleviando mal di testa e stanchezza.

Un sempreverde legnoso, il rosmarino cresce meglio in un luogo soleggiato. È una pianta facile da propagare da talee per creare molte piante da un solo vaso. Tagliare alcune lunghezze di 10-15 cm della nuova crescita di quest’anno. Con un coltello affilato, tagliate la base dello stelo appena sotto un nodo fogliare (la protuberanza da cui crescono le foglie). Immergere lo stelo in una polvere ormonale radicante (disponibile nei centri di giardinaggio) e spingerlo sul lato di un vaso pieno di terriccio granuloso. Innaffia e metti un sacchetto di plastica in cima per aumentare l’umidità – questo incoraggerà le radici a germogliare.

Come fare il tè al rosmarino

come coltivare la propria tisana: rosmarino

  1. Prendi uno o due rametti di rosmarino e mettili in una brocca o in una teiera.
  2. Aggiungere 500 ml di acqua bollente.
  3. Lasciare in infusione per circa 10 minuti.
  4. Filtrare il liquido in una tazza.

5. Melissa

come coltivare la propria tisana: melissa

Con le sue foglie verdi ovali che profumano deliziosamente di agrumi, questa erba perenne è un tè rinfrescante e fragrante. Si dice che aiuti l’insonnia, allevii l’ansia e riduca i sintomi dell’indigestione e della nausea.

Può essere coltivata sia in vaso che in terra, in un terreno umido ma ben drenato. Posizionare in pieno sole o in ombra parziale. Una nuova varietà, la Melissa ‘Mandarina’ (disponibile da Suttons) ha un sapore piccante di limone con un aroma inconfondibile di arancia appena sbucciata.

Come fare il tè alla melissa

come coltivare la propria tisana: la melissa

  1. Tagliare una manciata di foglie fresche, metterle in una tazza e aggiungere acqua calda.
  2. Aggiungere miele a piacere.
  3. Bevi caldo, oppure raffreddalo e servilo con ghiaccio per una rinfrescante tisana estiva.
  4. Il tè alla melissa è migliore se preparato con foglie fresche.

6. Menta

come coltivare la propria tisana: la menta

Quando si tratta di come fare la propria tisana, la menta è una delle erbe più facili da coltivare in giardino e fa una tisana classica. La menta aiuta la digestione e può anche ridurre i sintomi della nausea.

Ci sono centinaia di varietà diverse di menta, tra cui la menta al cioccolato e la menta all’ananas, ma le due principali sono la menta piperita e la menta romana. La menta piperita è eccellente per fare il tè, poiché ha un contenuto di mentolo del 40%, che produce un sapore intenso e pungente quando viene messo in infusione nell’acqua.

La menta cresce in quasi tutti i terreni, compresi quelli poveri. In effetti, il problema è quello di tenerla a freno, piuttosto che farla affermare. Provate a coltivarla in vasi, o in contenitori affondati nella terra per evitare che le radici prendano il sopravvento su altre piante. Taglialo regolarmente, perché le foglie nuove hanno il sapore più fresco.

Come fare il tè alla menta

come coltivare la propria tisana: la menta piperita

  1. Taglia una manciata di foglie fresche e mettile in una teiera.
  2. Riempire con acqua bollente e lasciare riposare.
  3. Si può addolcire a piacere con zucchero o miele.

Come raccogliere le migliori erbe per il tè

come coltivare la propria tisana: tagliare le erbe fresche

  • Come regola generale su come coltivare la propria tisana, le foglie che ricevono più luce solare hanno il sapore migliore, poiché hanno la più alta concentrazione di olio aromatico.
  • Scegli foglie sode e senza macchie e tagliale con forbici affilate.
  • Strappare o schiacciare le foglie può cambiare sottilmente il sapore.
  • Se usi le foglie di una pianta per il tè, cerca di farlo prima della fioritura, perché una volta che la pianta è fiorita, il fogliame può avere un sapore amaro.
  • Ci sono altri consigli sulle migliori erbe da coltivare nel tuo giardino nella nostra guida.

Essiccare le erbe per usarle nella tisana

Per le piante erbacee perenni (che muoiono in inverno), essiccarle in estate significa assicurarsi una fornitura continua di tè durante i mesi freddi.

Raccogli i fiori o le foglie in tarda mattinata, quando la rugiada si è asciugata. Mettetele su uno stendino o appendetele in un armadio per un paio di settimane. Quando le erbe sono fragili al tatto, conservale in un barattolo pulito ed ermetico fino al momento dell’uso.

Resta al sicuro quando impari a coltivare la tua tisana

come coltivare la propria tisana: il giardino delle erbe

Tanya Anderson, giardiniera biologica e autrice di A Woman’s Garden, ha questi consigli su come coltivare la tua tisana:

  • Non usate mai una pianta come medicinale a meno che non siate sicuri di ciò che può fare. Se hai un problema di salute sottostante o sei incinta, stai allattando o stai assumendo altri farmaci, parla con il tuo medico prima di autosomministrarti”.
  • ‘Fai sempre attenzione quando provi nuove piante come cibo o in erboristeria’.
  • ‘Se hai dei dubbi sull’identità delle piante che intendi usare per fare il tè, è meglio non consumarle’.
  • Vuoi includere anche i fiori nelle tue preparazioni e ricette? Vai alla nostra guida ai fiori commestibili per altri consigli degli esperti.
Menu