Come fare, Giardini

La potatura degli arbusti: i nostri migliori consigli per la potatura

Segui i nostri consigli sulla potatura degli arbusti e manterrai un aspetto elegante per tutto l'anno. Aiuterà a mantenere gli arbusti sani e in buona forma, rimuovendo qualsiasi stelo danneggiato o malato.

Fatto regolarmente, impedisce anche agli arbusti di prendere il sopravvento, lasciando entrare più luce nel giardino d'inverno a beneficio delle piante più piccole che potrebbero essere rimaste bloccate nella loro ombra. Un altro vantaggio è che in alcuni casi può anche far sembrare il vostro giardino più grande. Poco e spesso è il trucco, così le cose non sfuggono di mano.

L'autunno è il momento migliore per la potatura di molti arbusti, perché iniziano a morire e questo li renderà più forti l'anno prossimo. In questo periodo dell'anno, quando tutto il resto sta morendo, linee ordinate di arbusti tagliati possono aggiungere una delineazione cruciale e un fattore di spicco. Quindi tenete pronte le vostre migliori cesoie – ecco cosa fare!

Come potare

Come potare i tuoi arbusti

Usa gli strumenti giusti

Ci sono molti strumenti del mestiere per ottenere una finitura dall'aspetto professionale. Oltre alle cesoie, ci sono anche tagliasiepi elettrici, cesoie da giardino, troncarami e seghe a mano. Assicurati solo di usare quello che ti è più comodo per completare il lavoro. Troverai i migliori acquisti nelle nostre guide ai migliori tagliasiepi, alle migliori cesoie da giardino e ai migliori troncarami.

Assicurati che gli attrezzi siano affilati

Usa sempre attrezzi affilati e senza ruggine che facciano un taglio netto senza lasciare estremità irregolari dove la ruggine può prendere piede. Le cesoie smussate possono lasciare tagli grezzi che forniscono un rifugio per i parassiti. Puoi anche usare uno spray antibatterico per disinfettare le tue cesoie o forbici per evitare la diffusione di malattie.

Consigli per il taglio

Taglia appena sopra un germoglio, con un angolo che si allontana da esso, per far defluire l'umidità. Se fai un taglio dritto, questo può far entrare l'umidità. Assicurati di non lasciare uno stelo lungo sopra la gemma perché questo può causare marciume e danni. Ma tagliando troppo vicino al germoglio potresti anche danneggiarlo.

5 cose chiave da ricordare quando si pota

Quando potare una siepe

  1. Il periodo "giusto" dell'anno per potare varia a seconda dell'arbusto. Farlo nel momento sbagliato probabilmente non lo ucciderà (a meno che tu non lo faccia più volte) ma potrebbe indebolirlo. A volte è inevitabile, però. Se vedi uno stelo danneggiato dai venti forti o attaccato dalla peronospora, deve essere rimosso immediatamente. Quindi fare qualche taglio qua e là in qualsiasi momento dell'anno va bene.
  2. C'è un'alta concentrazione di ormoni vegetali nelle punte degli arbusti che giocano un ruolo chiave quando si parla di potatura. Quando si taglia via queste punte, si permette alle gemme più in basso di aprirsi e crescere.
  3. Vacci piano intorno ai nuovi germogli. In genere, quando li vedete, significa che è un brutto momento per potare, perché la loro rimozione riduce la quantità di energia che la pianta può generare per produrre più crescita. Se si potano i nuovi germogli in autunno, si può incoraggiare la crescita di teneri steli che non avranno il tempo di indurirsi e saranno danneggiati dal gelo.
  4. Prenditi il tuo tempo. Non ti ci buttare troppo a capofitto senza fare un passo indietro di tanto in tanto per controllare che le cose stiano prendendo forma in modo uniforme. Non volete esagerare e potare più del necessario, in modo da dover sopportare un arbusto brutto e sfibrato per tutto l'inverno.
  5. È importante pulire le forbici dopo l'uso. Strofina via tutta la linfa e i pezzi di piante con un tampone imbevuto di acqua calda e sapone. Usa la lana d'acciaio grossolana per rimuovere la ruggine o le macchie dure, poi un grado più fine di lana d'acciaio per ripristinare la lucentezza. Infine, puoi farli affilare professionalmente in un negozio di ferramenta. In alternativa, puoi farlo tu stesso usando una pietra per affilare.

Potatura degli arbusti sempreverdi

Potare gli arbusti in autunno

I sempreverdi usati per le siepi e la topiaria hanno bisogno di una potatura regolare per mantenere l'ordine. Ma generalmente i sempreverdi hanno bisogno di pochissime potature una volta stabiliti e questo viene fatto di solito in primavera o dopo la fioritura. Nella nostra guida ci sono consigli su come potare una siepe.

Una buona regola è quella di ridurre la pianta di circa un terzo per evitare che diventi troppo grande, potando il legno danneggiato o morto e la crescita densa per far entrare la luce, oltre a mettere in ordine i germogli casuali che rovinano la forma. Dopo la potatura, aggiungi uno strato di pacciamatura e concima con un fertilizzante generico.

Decapitare e rimodellare varietà come la daphne, la camelia, l'azalea e il viburno subito dopo che hanno finito la fioritura.

Vai alla nostra guida alla pacciamatura per i migliori consigli su come usare con successo la pacciamatura nel tuo giardino.

Potatura degli arbusti decidui

Potare il giardino in autunno

Questi possono essere potati in qualsiasi momento della stagione dormiente, dall'autunno a marzo. Una volta che perdono le foglie, la loro forma è rivelata ed è facile vedere cosa deve essere eliminato.

È più probabile che abbiano bisogno di potature rispetto ai sempreverdi, per mantenerli sani e in forma. Se non si tiene d'occhio questo, può portare alla formazione di una massa di ramoscelli morti nel centro che rovina l'aspetto del cespuglio.

Tagliateli, insieme a tutti gli steli che sono sbilenchi e rovinano la forma, poi sfoltite gli steli più densi per far entrare più luce e aria.

Potatura degli arbusti in contenitore

Come potare i tuoi arbusti

Se hai un arbusto che è stato in vaso per un po' di tempo, può diventare legato alle radici, quindi è meglio rinvasare ogni due anni. Questo significa tagliare leggermente alcune delle radici più spesse senza danneggiare la zolla centrale.

Aggiungi del terriccio fresco al vaso, poi rimetti a posto il cespuglio. Infine, pota indietro la crescita superiore di circa un terzo per mantenere tutto in equilibrio.

Sollevare le gonne di alberi e arbusti con la potatura

Il sollevamento della chioma è una preziosa tecnica di potatura che chiunque può provare. Si tratta semplicemente di rimuovere i rami più bassi di un albero o di un arbusto per aumentare l'altezza della chioma. Ci sono una serie di ragioni per farlo, ma principalmente, permette di sottopiantare l'albero o l'arbusto, in quanto si lascia entrare molta più luce.

Può essere provato su una vasta gamma di alberi e arbusti, in particolare quelli con un'abitudine densa, ramosa e diffusa, ed è particolarmente adatto ai sempreverdi.

I bambù possono anche essere diradati rimuovendo i rami indesiderati e i ciuffi densi di foglie per esporre gli steli colorati e dare un aspetto più leggero e arioso.

Pota alberi e arbusti appena prima che entrino in crescita, all'inizio della primavera, o prima che vadano in dormienza alla fine dell'estate. Evitare di tagliare durante condizioni prolungate di freddo e gelo in inverno.

Iniziare sempre dal basso e lavorare verso l'alto. Per costruire la fiducia, rimuovere prima i germogli morti o morenti, poi quelli deboli o congestionati, prima di rimuovere qualsiasi cosa più grande.

Usa le forbici per tagli fino a 3/4 di pollice di spessore, il troncarami per 1½ e una sega da potatura per tagli più grandi. L'idea è di rimuovere i rami sul tronco principale fino all'altezza desiderata. Non lasciate dei tronchi antiestetici, perché potrebbero anche essere infettati da malattie e morire.

Le seguenti piante sono adatte al sollevamento della chioma:

  • Acer palmatum e Acer japonica
  • Bambù, come Phyllostachys
  • Conifere, come Chamaecyparis, Ginepro, Pino e Tasso
  • Cotoneaster
  • Euonymus japonica
  • Ligustrum (Ligustro)
  • Pittosporum tenuifolium
  • Prunus laurocerasus (Alloro ciliegio)
  • Rododendro e azalea
Menu