Come fare, Giardinaggio

Come coltivare i cavoli: consigli

Impara a coltivare il cavolo in casa e non sarai mai più a corto di una delle tue cinque dosi giornaliere. Questo nutriente ortaggio verde è disponibile in molte varietà e può essere congelato per essere usato tutto l’anno. Oltre ad essere ottimo nelle zuppe, bollito, saltato in padella o arrostito, può essere gettato crudo nei frullati per una carica di vitamine e minerali.

Il cavolo è una brassica, come i broccoli e i cavoli, ed è anche conosciuto come borecole. È un’ottima scelta per gli appezzamenti vegani del Italia perché non teme il freddo, non è colpito da malattie e può crescere in zone parzialmente ombreggiate.

Le varietà più popolari includono l’italiano Cavolo Nero, con le sue foglie lunghe, e il cavolo riccio, con i suoi filamenti rugosi. Sono tutte piante che si raccolgono e si riprendono, il che significa che puoi continuare a raccogliere le foglie per due o tre mesi.

Continuate a leggere per la nostra guida passo dopo passo alla coltivazione del cavolo, da quanto tempo ci vorrà per crescere, ai problemi più comuni e a come evitarli. Se hai voglia di coltivare altre verdure invernali, dai un’occhiata alle nostre guide alla coltivazione dei germogli.

Guida passo dopo passo alla coltivazione dei cavoli

Metodo:

  1. Semina i tuoi semi di cavolo da marzo a giugno, mettendoli a 1 cm di profondità e in file distanti 15 cm. Puoi piantare in casa o aspettare che il tempo si riscaldi e seminare all’aperto in letti di semina.
  2. Diradare le piantine in modo che siano distanti 7,5 cm l’una dall’altra man mano che crescono. Dopo 6-8 settimane, o quando hanno cinque o sei foglie, sono pronte per essere spostate all’aperto.
  3. Prima di spostare le piantine nella loro posizione finale di crescita, scava attraverso il pacciame e diserba accuratamente la zona.
  4. Annaffiare bene il terreno il giorno prima del trapianto. Posizionare le piante a 45 cm di distanza l’una dall’altra e aggiungere altra acqua.
  5. Annaffiare bene in caso di siccità e continuare ad aggiungere pacciamatura al terreno quando necessario. Nutrire le piante di cavolo in primavera per favorirne la crescita.

Quando è pronto il cavolo riccio per il raccolto?

Il cavolo è un ortaggio invernale e sarà pronto per essere raccolto tra ottobre e dicembre. Puoi iniziare raccogliendo le foglie giovani e tenere in ottobre. Le foglie diventeranno più mature man mano che le raccoglierete e dovranno essere cucinate.

I germogli laterali si formeranno dopo che la corona principale è stata raccolta e questi possono essere utilizzati da febbraio a maggio quando i germogli sono lunghi circa 15 cm.

come coltivare il cavolo riccio

Varietà di cavoli da provare

  • Cavolo Nero – foglie lunghe, simili a prugne
  • Nero di Toscana – foglie increspate
  • Scarlet Curled – le foglie diventano viola dopo il gelo

come coltivare i cavoli

Problemi comuni nella coltivazione dei cavoli

La buona notizia è che la maggior parte delle malattie o dei parassiti non danno fastidio al cavolo riccio. Infatti, il vostro problema più grande saranno gli uccelli affamati. Proteggete le vostre piante coprendole con una rete o un vello, o investite in altri dispositivi per spaventare gli uccelli.

Menu