Come fare, Giardinaggio

Come coltivare i funghi: consigli per la coltivazione all’aperto e in

Imparare a coltivare i funghi può essere un po’ scoraggiante. Li coltivi dai tasselli, dalle spore o dalle uova? Dovresti coltivarli in casa o all’aperto? La buona notizia è che c’è un tipo di fungo per ogni giardiniere, sia che tu abbia un grande orto o una camera da letto libera (sì, hai letto bene).

La coltivazione dei funghi in casa richiede un luogo fresco, buio e umido, che può essere ovunque, da una cantina a un grande albero. I funghi ostrica sono tra i più facili da coltivare, quindi ti consigliamo di scegliere quelli se sei un coltivatore di funghi alle prime armi. Puoi anche comprare dei kit per la coltivazione dei funghi, che ti tolgono il fastidio del processo e sono ottimi se hai poco spazio e poco tempo.

Considera le uova di funghi come piantine, che saranno più facili da coltivare, e le spore come semi. Ogni tipo di fungo viene coltivato in un mezzo diverso, dai tronchi alla segatura o alla paglia, quindi controlla le condizioni migliori per la varietà che stai coltivando.

Continua a leggere la nostra guida passo dopo passo per coltivare i funghi in casa. Ma se hai voglia di qualcosa di più semplice da coltivare quest’inverno, dai un’occhiata alla nostra guida su come coltivare l’aglio.

Guida passo dopo passo per coltivare i funghi in casa

  1. Le aiuole e le scatole per i funghi devono essere profonde 25 cm e possono essere installate ovunque, da una camera da letto di riserva a una cantina o un capannone. Assicurati che il luogo scelto abbia una temperatura tra i 10 e i 20 gradi.
  2. Riempi la tua aiuola o la tua cassetta con del compost preparato con letame di cavallo e spargi un sacchetto di uova di funghi sulla superficie, mescolandolo fino a 7 cm di profondità prima di coprire con carta da giornale umida.
  3. Dopo tre settimane il compost sarà colonizzato da quello che sembra un filo bianco. Rimuovi il giornale e copri con uno strato di involucro fatto per metà di terra da giardino, metà di torba e qualche manciata di calce mescolata insieme.
  4. Mantieni lo strato di involucro più usando un mister di annaffiatoio con una testa di rosa fine. I funghi si svilupperanno da tre a cinque settimane dopo.

Guida passo dopo passo alla coltivazione dei funghi all’aperto

come coltivare i funghi in giardino

  1. I funghi possono essere coltivati all’aperto sotto un prato in un terreno ricco di materia organica.
  2. Ritaglia un quadrato di circa 25 cm di lato e 4 cm di profondità e allenta il terreno sottostante con una forchetta.
  3. Distribuisci la farina di funghi sulla superficie e rastrella fino a 1 cm di profondità.
  4. Riposiziona il tappeto erboso e mantieni il terreno umido.
  5. Quanto tempo i tuoi funghi impiegheranno a crescere all’aperto dipenderà da quanto è caldo e umido.

Guida passo dopo passo alla coltivazione dei funghi nella paglia

  1. Ecco come Monty Don coltiva i funghi ostrica. Immergi la paglia in acqua per una notte, poi scola e mescola con una confezione di funghi.
  2. Mettere in una busta della spazzatura, sigillare e lasciare in un luogo umido e riparato, ad esempio vicino al tuo cumulo di compost. L’ideale sarebbe una temperatura compresa tra i 20 e i 25 ºC.
  3. Dopo sei settimane, le spore avranno colonizzato e dovresti spostare i sacchetti in un luogo caldo e umido, come la tua serra. Pratica delle fessure nel sacco della spazzatura in modo che i funghi possano crescere attraverso di esso.
  4. Controlla la presenza di funghi nel sacchetto dopo due settimane. La paglia dovrebbe continuare a produrre funghi per altre due settimane.

Guida passo dopo passo alla coltivazione dei funghi su tronchi

come coltivare i funghi su un tronco

  1. È possibile coltivare funghi su tronchi appena tagliati e il tronco produrrà funghi per quattro o sei anni. Lo si fa usando tasselli o spine, che sono impregnati di uova di funghi pronti per essere “piantati” in un tronco. Devono essere conservati in un frigorifero o in un luogo fresco e buio finché non si è pronti a usarli.
  2. I tronchi devono essere tagliati durante l’inverno e l’inizio della primavera e i tasselli devono essere piantati entro sei settimane. I tronchi di legno duro sono i migliori e hanno bisogno di un diametro di circa 10cm a 15cm. Circa 50cm è la lunghezza ideale.
  3. Fai dei fori ogni 15 cm lungo il tronco. Inserisci i tuoi tasselli e battili in modo che siano a filo con la superficie del tronco. Sigilla i fori con la cera.
  4. Posiziona il tronco in una zona ombreggiata o ordina in un sacco della spazzatura e seppelliscilo.
  5. Ci vorranno da sei a 18 settimane perché le uova dei funghi colonizzino il tronco, a seconda del tempo. Una volta che questo accade, puoi spostare il tronco in un luogo caldo e umido, come una serra o un bosco. Tieni sempre un’estremità del tronco fuori dal pavimento, appoggiandolo su un altro tronco o un mattone.

Quando sono pronti i funghi per la raccolta?

Il tempo determinerà quanto tempo impiegheranno i tuoi funghi a crescere. Sono pronti per la raccolta quando il cappello si è completamente aperto e si è separato dal gambo.

Per raccogliere i funghi, afferrali alla base del gambo e ruotali.

Varietà di funghi da provare

  • Funghi a cappuccio marrone – hanno una consistenza soda e un sapore di nocciola
  • Funghi Shiitake – coltivati in Giappone da più di mille anni e popolari nella cucina orientale
  • Funghi ostrica – hanno una consistenza carnosa, perfetti come piatto principale per i vegetariani e i vegani

Problemi comuni nella coltivazione dei funghi

Il tempo gioca un ruolo importante nel momento in cui i funghi sono pronti, se li coltivi all’aperto. Le mosche sono la principale minaccia per il tuo raccolto perché amano le condizioni di crescita calde e umide. Investi in un repellente per insetti o in un killer, a seconda che i tuoi funghi siano infestati o meno.

Menu