Come fare, Giardinaggio

Come coltivare i lamponi: sono facili da coltivare in qualsiasi giardino

Imparare a coltivare i lamponi in casa è abbastanza facile e significa avere una fornitura infinita di budini ogni estate.

I lamponi coltivati in casa sono sia dolci che piccanti – e assolutamente deliziosi – e sono l’aggiunta perfetta alle macedonie o alle marmellate fatte in casa. È facile coltivare i lamponi in un giardino di qualsiasi dimensione, ma per assicurarsi un buon raccolto fino a 10 anni da ogni pianta, ci sono alcuni trucchi segreti da conoscere.

Per prima cosa, vi consigliamo di coltivare entrambe le varietà a frutto estivo e autunnale, il che significa che avrete frutta per tutta l’estate e fino all’autunno. Si congelano molto bene per marmellate, salse e dessert, quindi non dovete preoccuparvi di averne troppi.

Ecco la nostra guida passo dopo passo alla coltivazione dei lamponi, dalle condizioni perfette e il tempo necessario per produrre frutti, ai problemi più comuni e come evitarli.

Vuoi provare a coltivare anche altri frutti estivi? Leggete la nostra guida su come coltivare le fragole.

Guida passo dopo passo su come coltivare i lamponi

come coltivare i lamponi

Metodo:

1. I lamponi vanno piantati tra novembre e marzo, quando il terreno non è più ghiacciato. Prima di piantare, ripulite il terreno da eventuali erbacce e scavate un concime generale e del letame ben marcio.

2. I lamponi sono di solito venduti come canne, che è fondamentalmente una radice e un gambo nudi. Immergete le radici delle canne in acqua, e poi piantatele a 45-60 cm di distanza l’una dall’altra, in fila. Se pensate di fare più di una fila, tenetele distanti almeno un metro.

3. Coprire le radici con circa 5 cm di terra e annaffiare bene.

4. Mantenere il compost umido e nutrire con un fertilizzante liquido generico su base mensile durante la stagione di crescita. Nelle zone con acqua dura, cercate di usare l’acqua piovana raccolta.

5. Man mano che le piante crescono, legatele delicatamente a delle canne collegate tra loro con del filo.

CONSIGLIO: Puoi coltivare i lamponi in contenitori se lo spazio è limitato. Singole piante di lamponi possono essere coltivate in vasi di 38 cm di diametro, legandole a una canna man mano che la pianta cresce.

Le migliori condizioni per coltivare i lamponi

come coltivare i lamponi

I lamponi sono di solito piantati in file nelle aiuole e le piante vengono poi coltivate lungo un sistema di pali e fili metallici man mano che crescono. Come abbiamo detto sopra, se avete un giardino più piccolo, potete comunque coltivare i lamponi, sia in contenitori che su un singolo palo.

Ovunque piantiate i lamponi, dovrete usare un terreno umido, fertile e privo di erbacce. Aggiungete un fertilizzante generico al terreno all’inizio della primavera e annaffiate bene le piante nei periodi di siccità.

I lamponi amano il sole, quindi cercate di piantarli in file da nord a sud per evitare che si facciano ombra a vicenda.

Infine, una volta che le piante si sono stabilite, potatele ogni anno per favorire un raccolto più abbondante l’anno successivo.

Quanto tempo impiegano i lamponi a crescere?

Come coltivare i lamponi: frutta in cestino

Se piantate i lamponi tra novembre e marzo, saranno pronti verso giugno, se avete scelto varietà a frutto estivo. Se avete scelto varietà a frutto autunnale, saranno pronti da fine agosto a ottobre.

Potresti dover aspettare un anno prima che i tuoi rami di lampone producano frutti, a seconda di quanto sono maturi quando li compri.

Come potare i lamponi

come coltivare i lamponi

Se vuoi un raccolto abbondante di lamponi ogni anno, devi tagliare i rami a frutto estivo a settembre, dopo che hanno raccolto, mentre gennaio e febbraio sono i mesi migliori per dare una spuntatina ai rami a frutto autunnale.

È facile da fare. Con i rami a frutto estivo, basta tagliare gli steli marroni che portano i frutti a livello del terreno, poi pacciamare intorno con compost o letame ben marcio. Questo lascia i giovani germogli verdi che produrranno il raccolto del prossimo anno.

I lamponi a frutto autunnale devono essere tagliati subito. Estrarre tutti i polloni fuori dalla fila, perché sottraggono forza ai lamponi. Questi possono essere piantati – vedi sotto su come ottenere più piante di lamponi.

Puoi anche massimizzare la fruttificazione con una doppia coltivazione una volta che le tue piante autunnali sono stabilite. Invece di tagliare tutti i rami fruttiferi, seleziona fino a otto delle piante più robuste ogni 1 metro circa e rimuovi solo le loro cime. Tagliare il resto dei rami come al solito. I rami tagliati a metà frutteranno prima degli altri, dandoti una stagione più lunga. Possono poi essere tagliati fino a terra il prossimo inverno, e le altre piante possono essere potate a metà per il raccolto dell’anno successivo.

Come ottenere più piante di lamponi

Tirare su i polloni (detti anche stoloni) aiuta a mantenere i lamponi perché la forza della pianta non viene deviata nel pollone. Ma non buttate i polloni nel mucchio del compost. Sono un ottimo modo per aggiungere nuove piante al vostro orto. Continuate a leggere per scoprire come fare.

  1. Scegliete polloni dall’aspetto sano da piante che hanno un paio d’anni.
  2. Usate una vanga per tagliare direttamente nel terreno tra il pollone e la sua pianta madre. Allentare il terreno e tirare delicatamente il pollone e le radici. Ripetere a seconda di quante nuove piante si desiderano.
  3. Selezionare un sito per piantare i polloni di lampone. Estendere l’aiuola di lamponi esistente o scegliere un nuovo posto. Se il terreno è povero, aggiungere uno strato di compost.
  4. Scavare una buca per ogni pollone, rendendola abbastanza profonda e larga da accogliere il sistema radicale. Regolare la pianta in modo che sia in posizione verticale e far uscire le radici a ventaglio. Riempire la buca di terra e premere con forza intorno alla pianta.
  5. Innaffiare bene le nuove piante di lamponi, poi annaffiare una volta alla settimana fino a quando non si sono consolidate.

Problemi comuni nella coltivazione dei lamponi

Secondo l’RHS, il problema principale nella coltivazione dei lamponi è il fastidioso scarabeo del lampone. In estate si sviluppano macchie secche sui gambi e spesso si trova una piccola larva bianca all’interno del frutto. Le varietà a maturazione autunnale tendono a essere meno colpite, quindi scegliete quelle se potete.

Altre malattie comuni sono la peronospora della canna del lampone e la peronospora del lampone, ma queste possono essere evitate assicurandosi che le piante siano ben distanziate e abbiano una buona circolazione intorno.

Volete provare anche voi a coltivare le verdure? Le nostre guide su come coltivare l’aglio e come coltivare le patate sono un ottimo punto di partenza.

Menu