Giardinaggio

Come coltivare i cavoli invernali: consigli degli esperti per cavoli, cavolfiori, cavoli, germogli e germogli

Qualche momento speso a imparare come coltivare le brassicacee invernali sarà tempo ben speso. Sappiamo che a volte è difficile pensare con mesi di anticipo, specialmente quando stai iniziando a raccogliere i frutti (e le verdure) delle tue fatiche. Ma seguite la nostra guida alla coltivazione di questi capisaldi della cucina, e ci ringrazierete più tardi.

Perfettamente in sintonia con le temperature più fresche e progettate per raggiungere il loro picco durante i mesi di magra, le piante da orto invernali coprono un sacco di basi e lavorano sodo per il loro posto nel vostro giardino – e tutto per uno sforzo minimo. Che i vostri gusti vadano verso i cavolfiori grossi, i germogli viola o i Savoy croccanti, qui c’è qualcosa che soddisfa ogni palato. E sono tutti semplici per iniziare.

Chiamate queste colture i vostri classici per eccellenza: non deludono mai. Cavoli e cavolfiori invernali, germogli, germogli e cavoli fanno tutti parte del gruppo di verdure invernali Brassica oleracea. Questi nutrienti affidabili culinari entrano in gioco quando il resto del vostro orto rallenta o si alza la cresta. Tutto ciò di cui hanno bisogno è spazio per crescere, molta umidità e una base fertile in letti o vasi profondi.

Qui ti mostreremo i semplici segreti per la semina, la semina e il raccolto di come coltivare le brassicacee d’inverno, in modo che tu possa avere un’abbondanza di raccolti rigogliosi e frondosi nei mesi freschi a venire. Inoltre, scoprirai come coltivare un altro favorito della cucina con la nostra guida su come coltivare l’aglio.

Quale brassica invernale dovrei provare?

come coltivare le brassiche invernali: Un raccolto di brassica invernale con cavoletti di Bruxelles e verza

Se hai voglia di scoprire come coltivare le brassiche invernali, la prima sorpresa è quanto sia vasto questo gruppo. Insieme, queste verdure robuste forniscono la spinta principale di un raccolto di stagione fresca, confezionando un potente pugno sia di sapore che di sostanze nutritive. Ma come gruppo di colture uniche, ci sono anche alcuni contrasti sorprendenti.

In termini di aspetto di base, i cavoli e i cavolfiori hanno steli relativamente corti e tozzi. La “testa” del cavolo è formata da foglie che si allargano e si curvano verso l’interno per formare un cuore stretto. Una cagliata di cavolfiore è formata da migliaia di germogli su questo stelo corto. In confronto, i cavoletti di Bruxelles e i germogli viola hanno steli allungati. I bottoni dei germogli sono gemme fogliari ingrandite, mentre quelli dei germogli si sviluppano in lunghi germogli laterali fioriti.

Detto questo, c’è molta sovrapposizione nella coltivazione e nella cura di queste verdure. Noi delineeremo le basi della semina, della piantagione e della cura di tutti loro. Indicheremo anche dove una particolare coltura richiede ulteriori cure.

1. Cavoli invernali

come coltivare i cavoli invernali: Cavolo varietà invernale Savoia Wintessa

I cavoli sono un verde a foglia cruciale da avere intorno in inverno, ma questo non significa che siano solo verdi. Alcuni cavoli invernali (come il ‘Marabel’) hanno vivaci sfumature rosse e viola. Aperti o appuntiti, variano per durezza, dalle teste di palla danesi dalle foglie coriacee e stridenti alle varietà savoiarde più sottili e increspate.

Adorabili per le zuppe invernali, ma anche fantastici mangiati crudi nell’insalata di cavolo. Prova ‘January King 3’, ‘Wintessa’, (Savoia) ‘Tundra’, ‘Marabel’ e ‘Celtic’.

2. Cavolfiori invernali

come coltivare i cavoli d'inverno: Cavolfiore invernale Romanesco Veronica

Potrebbe avere la reputazione tra i giardinieri di essere difficile da coltivare, ma se si pianifica correttamente, i cavolfiori invernali possono essere una delle colture più gratificanti che abbiate mai provato. Il richiamo di grappoli di cagliata bianca e cremosa è un sicuro riscaldamento invernale. Tuttavia, ci sono anche nuove razze vibranti in giallo, verde e viola per stuzzicare il palato – sembrano incredibili anche nelle idee per le aiuole e nelle bordure. Prova: Romanesco’, ‘Moby Dick’, ‘Patriot’, ‘Triomphant’.

3. Cavolo

come coltivare i cavoli invernali: Cavolo varietà Cavolo Nero

Superfood per eccellenza, il cavolo (o borecole) è essenzialmente un cavolo selvatico e un grande da provare se stai considerando come coltivare i cavoli invernali. Con le sue foglie elegantemente drappeggiate tenute in alto su steli possenti, le piante mature sembrano candelabri giganti.

Le varietà a foglie ricciolute sono molto attraenti e sono perfette per le idee di giardinaggio in grandi vasi e anche per le macchie intorno all’appezzamento. Nonostante la loro reputazione di amarezza, le nuove razze sono anche notevolmente dolci, deliziosamente a bassa manutenzione e resistenti. Provate ‘Dwarf Green Curled’, ‘Scarlet’, ‘Redbor’, ‘Nero di Toscana’, ‘Winterbor’.

4. Cavolini di Bruxelles

come coltivare i cavoli invernali: Cavoletto di Bruxelles varietà Montgomery in reti di protezione

Anche se per sempre legati alle (forse sfortunate) cene di Natale, i cavoletti di Bruxelles sono sorprendentemente versatili – oltre che ricchi di vitamina C.

Scegliete bene le varietà e potrete raccogliere queste bellezze a forma di nocciola fino a febbraio. Le nuove razze includono varietà a stelo corto che sono meno inclini a cadere sull’appezzamento. Prova: ‘Nelson’, ‘Bosworth’, ‘Falstaff’, ‘Trafalgar’, ‘Wellington’.

5. Broccoli germogliati viola

come coltivare i cavoli invernali: Broccoli germogliati viola al raccolto

Un’altra buona opzione per chi sta imparando a coltivare i cavoli invernali, questa brassica (di solito viola, anche se può essere bianca) è una coltura da taglio e ritorno con una lunga stagione di raccolta.

Grazie al suo enorme contenuto di vitamine e agli alti livelli di acido folico, i suoi raccolti di grappoli colorati sono altamente nutrienti. Sono disponibili varietà precoci e tardive.

Prova ‘Early Sprouting Rudolph’, ‘Red Arrow’, ‘Late Purple Sprouting’, ‘White Star’, ‘Claret’.

6. Kalettes

come coltivare i cavoli d'inverno: le kalette invernali alla raccolta

Questo curioso incrocio di brassica invernale di Tozer Seeds si colloca a metà strada tra il cavolo e i germogli. I suoi pacchi a foglia aperta, delicatamente raggruppati, si presentano in un mix di rosso e verde, e hanno un leggero sapore di nocciola. Le piante possono raggiungere i 60 cm di altezza e, come i germogli, trarranno beneficio da una palificazione.

Prova ‘Autumn Star’, ‘Mistletoe’, ‘SnowDrop’, o una miscela di tutte e tre per estendere la stagione dei raccolti.

Quando coltivare le brassicacee invernali

come coltivare le brassiche invernali: Piantare in vaso la varietà cavolo verde nano arricciato

Una delle cose principali da ricordare su come coltivare le brassiche invernali è che sono veloci a maturare. Dovete mettere in conto un ampio periodo di tempo per vedere queste piante fino al raccolto invernale. Seguite le istruzioni di semina della vostra varietà.

Come regola generale, quando si impara a coltivare le brassiche invernali, seminare tra aprile e giugno, poi piantare a giugno-luglio. Mentre le vostre colture fresche si sviluppano tranquillamente, potrete distrarvi con i raccolti estivi di piselli e fagioli, pomodori e zucchine! Per saperne di più su come coltivare le zucchine, leggi la nostra guida.

Ricorda solo che alle brassicacee invernali piace iniziare in terreni caldi e crescere con tempo fresco: usa questo come base per la tua semina e coltivazione. Per l’avviamento, attenetevi ai mesi di aprile-giugno. Alcune varietà possono partire prima, purché le condizioni di semina siano calde (sotto vetro). Non tutto è perduto se pensate di aver lasciato troppo tardi per la semina: potete ancora piantare delle spine da fornitori affidabili.

  • Cavoli invernali: Seminare in aprile-maggio, trapiantare in giugno-luglio.
  • Cavolfiori invernali: Seminare in maggio, trapiantare a fine giugno-luglio.
  • Germogli: Seminare all’inizio di marzo-maggio, trapiantare da metà maggio a inizio giugno.
  • Cavolo: seminare a marzo-giugno, piantare a fine maggio-giugno.
  • Germogli: Seminare in marzo per raccolti in inverno, o seminare in aprile-maggio per trapiantare giugno-luglio, per raccolti da gennaio a marzo. (È possibile seminare fino a giugno inoltrato per alcune varietà più tardive).

Vale la pena di coltivare sia le varietà precoci che quelle tardive. Questo vi dà un periodo di raccolta più lungo per le vostre piante di Brassica. È anche una ragionevole polizza di assicurazione nel caso in cui una varietà non riesca a germinare o a maturare per qualsiasi motivo.

Volete avviare delle colture a foglia durante l’inverno? La nostra guida sulla coltivazione della lattuga in inverno vi mostra come iniziare a coltivare insalate invernali.

Come coltivare le brassicacee in inverno

come coltivare le brassiche invernali: piantine di cavolfiore in vasi compostabili pronte per la semina

Nonostante il fatto che stiamo considerando un gruppo eterogeneo di verdure con caratteristiche uniche, imparare a coltivare le brassiche invernali è abbastanza facile – davvero! Prima di iniziare, basta pensare al terreno e prepararlo di conseguenza.

  • Le condizioni del suolo sono importanti, perché le brassiche hanno bisogno di una piantagione solida. A loro piace essere sicure, specialmente quelle più alte e maestose varietà di cavoli e germogli. Il terreno allentato può far traballare le piante, farle inclinare o peggio. Se scavate prima di piantare, assicuratevi che il terreno non sia troppo “soffice”. Può essere utile rassodare leggermente con il piede prima di piantare.
  • Queste piante sviluppano ampi sistemi di radici, e l’apporto di umidità è la chiave per ottenere grandi raccolti. Anche la fertilità del suolo è importante, specialmente per cavoli e cavolfiori. Aggiungete un po’ di compost da giardino o di letame ben marcio al terreno per ridurre la compattazione e aumentare la ritenzione idrica nei terreni sabbiosi. Puoi scoprire come fare il compostaggio nella nostra guida.
  • Le brassicacee invernali amano l’azoto. Scavate un fertilizzante ad alto contenuto di azoto negli 8 pollici (20 cm) superiori del terreno prima di piantare. (Assicuratevi di inforcare ancora un po’ a settembre per aumentare i livelli di azoto). Per i cavoli, il terreno beneficia di una spolverata di un paio di manciate di sangue e ossa di pesce.
  • Dovete anche aggiungere calce se il vostro terreno è acido – in particolare per i germogli viola e i cavoli. Le brassiche invernali, in generale, preferiscono che il terreno sia leggermente alcalino. Se non sei sicuro del tipo di terreno che hai, la nostra guida ai tipi di terreno ti aiuterà. Le piante di cavolo vanno bene se il terreno è neutro. Anche i germogli vanno bene con un pH neutro, ma è meglio puntare a un pH7 o più (aggiungere calce se è inferiore a ph6).

Come seminare i semi invernali di brassica in casa

come coltivare i cavoli d'inverno: Seminare le brassiche in moduli

La semina in moduli al coperto permette di proteggersi dalle lumache e dai coleotteri, entrambi amanti delle piantine di brassica. Protetti al coperto in una serra o simile, si ottiene anche una migliore emergenza. Per saperne di più su cosa coltivare in serra ogni mese, vedi la nostra guida. Queste piantine possono essere trapiantate in giugno-luglio senza disturbare le radici.

Semina uno o due semi per modulo di terriccio ben annaffiato. Per il germoglio viola e i cavolfiori invernali, il terriccio multiuso va bene, e si possono usare vasi da 3 pollici (8 cm). Cospargete uno strato sottile di terriccio finemente setacciato e mettete i vasi o il vassoio in acqua poco profonda fino a quando non saranno umidi.

Messe in un propagatore a 15-18˚C (59-64˚F), le brassicacee invernali germineranno in 7-10 giorni. I cavolfiori e i germogli viola preferiscono entrambi temperature più alte di 21-27˚C (70-80˚F). Il cavolo può germinare in un’ampia gamma di temperature, da 5°C a 30°C (41-86°F).

Diradare per lasciare la piantina più forte. Togliere dal propagatore. Posizionare in un luogo luminoso a una temperatura più fresca, fino a quando non sono abbastanza grandi da piantare all’esterno. Questo può durare cinque-sei settimane, a seconda della varietà.

Come seminare i semi invernali di brassica all’aperto

come coltivare le brassiche invernali: seminare i semi di brassica invernale all'esterno

Il modo tradizionale di seminare le brassiche è in un semenzaio all’esterno, con le piantine trapiantate successivamente nelle posizioni definitive. Questo va bene per le grandi varietà di cavoli e cavolfiori. Questo metodo va bene se hai preparato il terreno. Ricordate, mentre le piante prosperano in climi più freschi, le brassiche invernali hanno bisogno di un calore relativo per germinare con successo.

Se avete spazio, potete seminare direttamente nella spaziatura finale. Per i cavoli, cerca di distanziare i semi di 12-18 pollici (30-45 cm), a seconda della varietà. Fai delle trivelle profonde mezzo pollice (1cm), poi semina in modo sottile. Per i cavolfiori, seminare a 2 cm di profondità, distanziando 6 pollici (15 cm) per le varietà in miniatura e fino a 24 pollici (60 cm) per quelle più grandi.

Per la germinazione viola, seminare tre semi, a 2 cm di profondità, a intervalli di un piede (30 cm) lungo la fila. Quando le piantine sono abbastanza grandi da essere maneggiate, diradare le più forti ogni 30cm. Seminare semi di germogli profondi mezzo pollice (1cm), in file distanti 15cm (6in). (Diradare quando le piantine sono alte 3in/8cm.) Per i semi di cavolo, aiuta fare dei solchi nel terreno, profondi 1cm, poi seminare in modo sottile in file distanti 6in (15cm).

In tutti i casi, una volta che hai seminato i tuoi semi di brassica invernale, coprili leggermente di terra e assicurati che siano ben annaffiati.

È preferibile seminare nelle posizioni finali per non disturbare le radici, ma va bene seminare altrove se lo spazio è limitato, e trapiantare le piantine quando sono abbastanza grandi da poterle maneggiare in sicurezza. Dipende dallo spazio che si ha a disposizione quando si semina. Puoi scoprire di più su come trapiantare le piantine con la nostra guida.

Come piantare le brassicacee invernali

come coltivare le brassicacee d'inverno: seminare le piantine di germogli viola al momento della semina

Sapere come coltivare le brassiche invernali ha molto a che fare con la tempistica – approfittando dei vuoti che si liberano con il ritiro delle colture estive. Man mano che lo spazio ritorna nell’appezzamento, è facile trapiantare piantine iniziate in casa o da un semenzaio, o portate qui come spine. Idealmente, le piante dovrebbero essere alte 3in (8cm); per i broccoli da germogliare devono essere 5in/12cm.

Puoi trapiantare circa sei settimane dopo la semina. Cavoli, cavolfiori, cavoli e piante da germogliare viola dovrebbero avere cinque o sei foglie vere prima di essere trapiantate nelle loro posizioni di crescita finali. I germogli hanno idealmente bisogno di sette foglie vere, e dovrebbero essere alti circa 4-6in (10-15cm) prima di essere piantati nei loro punti di crescita.

Se si piantano le piantine iniziate in vaso, togliete ogni brassica dal suo vaso e piantatela saldamente nel terreno. Pianta secondo i suggerimenti di spaziatura che ti sono stati dati con la tua confezione di semi o con il tuo fornitore di spine. Questa distanza può essere di 1 metro per le varietà di cavoli, germogli e cavolfiori grandi. Come regola generale, distanziare le piante di 30-50 cm (i germogli beneficiano di una distanza di 60 cm).

Rassoda bene i trapianti, poi annaffia abbondantemente per aiutarli a sistemarsi. Potrebbe anche essere utile cospargere di un buon fertilizzante generale come sangue e ossa di pesce, soprattutto per le varietà a germoglio viola. Per tutte le brassicacee invernali, non dimenticare di annaffiare bene le piante dopo la semina.

Consiglio: se le condizioni sono asciutte al momento dell’impianto, “innaffia” le piante riempiendo i fori di impianto con molta acqua. Riempi questo buco d’acqua più volte prima di aggiungere la terra, in modo che la pianta abbia un’ampia umidità.

Aggiungere una rete alle piante di brassica d’inverno

come coltivare le brassiche invernali: Proteggere il sito di piantagione con una rete per scoraggiare i parassiti

Una parte fondamentale per imparare a coltivare le brassiche invernali è assicurarsi di proteggere le piante una volta che sono nel terreno. Questo significa coprire le piante con una rete a maglia fine (5 mm o meno) per proteggerle dai piccioni e per evitare che i cavoli bianchi depongano le uova. Fai particolare attenzione che le foglie non tocchino la rete. Sostieni la rete con canne sormontate da vasi di terracotta rovesciati.

Si possono anche ottenere delle “gabbie” per ortaggi con supporti di alluminio per sostenere la rete. Per calcolare la quantità di rete necessaria per una gabbia, aggiungi circa 1,4 m alla lunghezza e alla larghezza del luogo di piantagione per tenere conto dell’altezza. Fissare al terreno con picchetti ogni mezzo metro.

Dove coltivare le brassicacee invernali

come coltivare i cavoli invernali: la grande varietà di cavolo Scarlet ha molto spazio per crescere

Per essere sicuri di avere successo quando si impara a coltivare le brassicacee invernali, la considerazione principale è lo spazio. Alcune varietà di cavoli, germogli e cavoletti di Bruxelles crescono di diversi metri, e i cavoli e i cavolfiori più grandi possono raggiungere proporzioni gigantesche.

I cavoli sono generalmente coltivati su terreni leggeri e sabbiosi. Alcune razze sono tolleranti alla siccità, in particolare quelle con foglie più grigie, ma è saggio assicurarsi di avere un sistema di irrigazione efficiente. Controllate di avere un facile accesso a mozziconi d’acqua o simili per mantenerle ben irrigate.

  • I cavoli e i cavolfiori danno il meglio di sé in un luogo soleggiato con ombra e in un terreno profondo e fertile, neutro-alcalino. Si spera che abbiate seguito la nostra guida alla preparazione del terreno, ma tenete d’occhio le condizioni del terreno man mano che le piante si sviluppano. Assicurati che il terreno sia compatto e non sciolto.
  • I germogli hanno anche bisogno di un sito solido e fertile – e di un riparo dai venti forti (si consiglia di picchettare). Crescono bene al sole o all’ombra. I cavoletti di Bruxelles hanno meno fogliame, quindi pensa alle colture a crescita rapida che puoi coltivare intorno a loro. Questo processo si chiama interpiantare. La lattuga, la gramigna e il ravanello sono ottime piante di compagnia (vedi la nostra guida alle piante di compagnia per saperne di più sulle combinazioni di piante utili).
  • Il cavolo è tollerante alla maggior parte delle condizioni, a parte il terreno umido e l’ombra eccessiva. Assicurati che il terreno sia umido ma ben drenato e solido, e che le piante siano sicure.
  • Le piante da germogliare viola amano il pieno sole ma producono teste migliori in condizioni più fresche – troppo calore fa correre il rischio che vadano in seme prematuramente. Sono resistenti, però, e possono sopportare temperature fino a -12°C (10.4°F). Anche in questo caso, il giusto riparo e/o picchettamento sarà la chiave del successo. Preferiscono un terreno alcalino pesante ma ben drenato.

Un’ultima nota sulla posizione: non piantate lo stesso posto per due anni consecutivi. Questa regola vale anche se state coltivando un membro diverso della famiglia delle brassiche. Scegliete un posto diverso per non correre il rischio di malattie alle radici. Le brassicacee prosperano nei punti precedentemente utilizzati da fagioli e piselli, poiché queste piante lasciano molto azoto nel terreno.

Vuoi coltivare una verdura invernale che prospera su un terreno a base acida? Consulta la nostra guida su come coltivare i porri per sapere come coltivare questo ortaggio invernale.

Come curare le brassicacee d’inverno

come coltivare i cavoli d'inverno: pacciamare i cavoli d'inverno per trattenere l'umidità

Man mano che imparate a coltivare le brassiche invernali, vedrete che una volta che si sono stabilite, sono piante facili da coltivare sull’appezzamento. Tuttavia, la resa del raccolto è legata al fogliame (ad eccezione dei germogli). Annaffiare generosamente ogni pochi giorni (di più nei periodi di siccità). Assicurati che la zona delle radici sia bagnata.

Oltre ai nutrimenti liquidi occasionali, integrare i livelli di azoto con un nutrimento ricco di azoto come Growmore all’inizio di settembre. Potete farlo una volta al mese per la germinazione. Applicazioni mensili di sangue e ossa di pesce sono utili per i germogli. Applicatelo ogni otto settimane per lo sviluppo dei cavoli invernali e dei germogli.

Rimuovere le foglie ingiallite da cavoli, germogli e piante da germogliare per prevenire le malattie. È saggio estirpare a mano i germogli e i germogli viola, facendo attenzione a non disturbare le radici. Anche le aiuole di cavoli trarranno beneficio dal diserbo manuale in modo che le piante non finiscano per boccheggiare in cerca di nutrimento. Ci sono consigli su come sbarazzarsi delle erbacce nella nostra guida.

La cagliata del cavolfiore ha bisogno di protezione mentre si sviluppa. Piega alcune delle foglie superiori sopra di loro. Farlo nel tardo autunno proteggerà dai danni del gelo. Quando le teste si stanno formando, qualche settimana prima del raccolto, smetti di nutrire con un fertilizzante ricco di azoto e usa un mangime ad alto contenuto di potassio.

Per ridurre il rischio di bullonatura nei germogli viola durante le estati calde, applica del pacciame. Anche i cavoli e i cavolfiori beneficeranno di una pacciamatura in questo periodo. A settembre, ammucchia un po’ di terra intorno alle basi degli steli dei germogli per fornire un sostegno extra, prima di pacciamare con del compost ben marcio. Scopri di più sulla pacciamatura nella nostra guida.

Come affrontare i problemi delle brassicacee d’inverno

come coltivare i cavoli d'inverno: il colletto del cavolo per evitare che la cavolaia deponga le uova

Quando imparerete a coltivare le brassiche invernali, vi accorgerete di quanto siano attraenti per vari parassiti del giardino. Ci sono anche un paio di malattie importanti che possono debilitare le brassiche. Cercate di anticipare il problema:

  1. Radice a bastoncello Questa malattia fungina distruttiva è un grosso problema per le brassiche se il terreno è acido. Le radici si gonfiano e le foglie impallidiscono e appassiscono. Compra un kit di analisi del terreno. Se il pH è inferiore a pH6.5, calcinate il terreno a pH7.5 per scoraggiare la radice di club. Cercate anche di prevenire i ristagni d’acqua. Provate varietà resistenti come Sprout ‘Crispus’, Cauliflower ‘Clapton’ e Cabbage ‘Kilaton’.
  2. Bianchi del cavolo I grandi e piccoli bruchi bianchi del cavolo possono rovinare la qualità di un raccolto e spogliare le piante del fogliame e lasciare grandi buchi nelle foglie. La rete è il modo chiave per alleviare un’enorme quantità di miseria. Quando aggiungete le reti sulle piante, fate attenzione che le foglie non tocchino le reti. Sareste stupiti di quanto siano intraprendenti i cavoli bianchi.
  3. La mosca delle radici La mosca delle radici del cavolo può attaccare tutte le brassicacee. Le mosche femmina depongono le uova intorno alla base delle piante in tarda primavera e in estate. I segni chiave sono crescita stentata, appassimento e larve sulle radici sotto la superficie del suolo. Questo può essere prevenuto mettendo dei collari per la mosca delle radici intorno ai trapianti.
  4. Lumache e chiocciole È abbastanza comune vedere le scie argentate sulle foglie delle giovani piante e anche sul terreno intorno ad esse. Per combatterle, provate con barriere come gusci d’uovo o nastro di rame. In alternativa, provate i ‘lumachicida pub’ (tazze o piatti di birra) posti nelle vicinanze. Per saperne di più su come sbarazzarsi delle lumache, guarda la nostra guida.

Quando raccogliere i cavoli d’inverno

come coltivare i cavoli d'inverno: germogliare la viola al raccolto

Una volta che hai imparato l’arte di coltivare le brassicacee invernali, puoi aspettarti un banchetto eclettico, accattivante e nutriente. Ecco come assicurarvi di raccogliere la vostra abbondanza di brassiche al meglio:

  • Cavoli invernali Questi impiegano quattro-sei mesi per raggiungere la maturità, a seconda della varietà. Per raccogliere, taglia il gambo appena sopra il livello del suolo. Se tagliate una croce di mezzo pollice (1 cm) nel ceppo dopo la raccolta, potreste essere ricompensati con alcuni cavoli (più piccoli) qualche settimana dopo.
  • Cavolfiore invernale Questi richiedono tre-cinque mesi dalla semina alla maturazione, a seconda della varietà e del tempo. Controlla che la testa sia soda (5in/12cm di larghezza avrà un buon sapore) e taglia il gambo con un coltello. Prendi il cespo e alcune delle foglie sotto di esso.
  • Germoglio viola Ci vogliono due-tre mesi per il raccolto. Taglia prima il germoglio centrale per incoraggiare i germogli più piccoli sui germogli laterali. In questo modo, puoi raccogliere in quattro-sei settimane. Quando si raccolgono i germogli laterali, lasciare una parte dello stelo per far germogliare altre lance. Se avete fatto diverse semine, potete raccogliere fino a primavera. È meglio consumare immediatamente.
  • Cavoletti di Bruxelles Possono impiegare 30 settimane per raggiungere la maturità. Raccogliete prima i germogli più bassi, quando sono ben chiusi (circa 2 cm di larghezza). Rimuovere con uno strattone verso il basso. Questo incoraggerà i germogli superiori a maturare. I germogli di circa 1,5 pollici (4 cm) sono i più gustosi.
  • Il cavolo dovrebbe essere pronto da novembre. Raccogliete prima le foglie superiori, rimuovendo quattro foglie per pianta. Raccogliere le foglie quando sono giovani, 4-6in (10-15cm) per il miglior sapore. I germogli laterali possono essere raccolti da febbraio. Il cavolo riccio è ancora più buono quando fa freddo.

Vuoi saperne di più su come raccogliere altre verdure? Leggi la nostra guida su quando e come raccogliere le verdure per essere sicuro di mangiarle al meglio.

Le migliori varietà invernali di brassica da provare

Ora che ti abbiamo mostrato come coltivare le brassiche invernali, sei pronto a darti da fare? Godetevi un po’ di fresco con queste bellezze lussureggianti e frondose:

1. Cavolfiore Romanesco Veronica

come coltivare i cavoli d'inverno: Cavolfiore Romanesco

Questo ibrido F1 chartreuse è un affascinante punto d’ingresso nella coltivazione del cavolfiore Romanesco. Chiamato “brocco-fiore” (un incrocio tra cavolfiore e calabrese), è più mite e dolce dei suoi cugini cauli. La cosa migliore è che mantiene il suo colore quando viene cucinato! Raccolta fino a dicembre.

2. Cavolfiore Triomphant

come coltivare i cavoli d'inverno: Cavolfiore varietà Triomphant

Delizioso vincitore AGM e ibrido autunnale Roscoff x perfetto per la cena di Natale e non solo. I densi cagli bianchi sono tenuti protetti da un fogliame robusto e semi-eretto. Resistente al gelo e alle malattie. Una piantagione a metà luglio dà raccolti fino a metà gennaio.

3. Verza Tundra

come coltivare i cavoli invernali: Verza Tundra

Vincitore AGM dolce e noccioloso che è un incrocio di cavolo verza a palla. Ha un’ottima resistenza agli inverni freddi e una resa molto alta. Combina tutta la robustezza di una Savoia e il sapore croccante di una testa a sfera bianca. Si dice che si raccolga da ottobre a dicembre, ma si sa che può durare più a lungo.

4. Cavolo invernale Marabel

come raccogliere i cavoli invernali: Cavolo varietà Marabel

Vincitore AGM dal colore rosso-violaceo e dal colore intenso, che è tanto buono quanto il suo sapore. Si dice che migliori il tanto amato ‘January King’ ed è pieno di profondità e sapore ricco. Teste grandi e dense e resa molto alta. Si può raccogliere questo cavolo da novembre a marzo.

5. Cavolo Nano Verde Arricciato

come coltivare i cavoli invernali: Kale varietà nana arricciata verde

Questa massa frondosa di foglie è un’opera d’arte vivente, ma non lasciare che questo ti impedisca di dare un morso o tre. Questo cavolo riccio non è solo ornamentale, ma è un vero sopravvissuto in un duro inverno. Affronta bene i giardini spazzati dal vento e i terreni poveri. Una gemma dalle foglie arricciate che è piena di antiossidanti. Raccolta da gennaio ad aprile.

6. Cavoletto di Bruxelles Falstaff

come coltivare i cavoli invernali: Cavoletto di Bruxelles varietà Falstaff

Questo bel germoglio viola si sviluppa per un lungo periodo e ha un sapore più morbido dei suoi compagni verdi. Le ricche sfumature si intensificano fino a un blu-viola accattivante dopo una forte gelata. Mantengono bene il loro colore anche quando i germogli sono cotti. Raccogliete questi bottoni teneri e ricchi di nocciole a partire da ottobre.

7. Rudolph precoce a germoglio viola

come coltivare i cavoli invernali: Varietà di germogli viola Early Rudolph

Questo broccolo germogliante viola è una delle varietà più precoci in circolazione. Offre lance ricche e tenere su piante grandi e robuste. Una pianta vigorosa che può raggiungere i 3 piedi (90 cm) di altezza su terreni ben nutriti. Allevato per il Natale, questo raccolto inizia già in ottobre e può durare fino a marzo.

Il gelo migliora il sapore dei prodotti brassicoli invernali?

come coltivare i cavoli d'inverno: Savoia cavolo in trama giardino gelido

Sì, amici, è vero! Quando si tratta di imparare a coltivare le brassicacee invernali, sarete felici di sapere che il gelo aiuta a migliorare il sapore. Per le piante estive, il gelo è un segno di morte imminente. Ma queste bellissime verdure non solo resistono ai colpi di freddo, ma possono anche avere un sapore migliore.

Quindi, a seconda della varietà, ti incoraggiamo a lasciare le colture nel terreno un po’ più a lungo (specialmente i germogli e i cavoli ricci). Alcune varietà di germogli (come ‘Falstaff’) sembrano sviluppare il loro sapore dopo l’esposizione a temperature sotto lo zero. Allo stesso modo con i cavoli, le gelate migliorano il sapore trasformando l’amido in zucchero.

Vi chiediamo però di fare attenzione con i cavolfiori invernali. Molto spesso, la struttura può essere danneggiata, diventando sciolta e meno compatta. Detto questo, i cavolfiori congelati possono ancora essere deliziosi nelle zuppe. Vuoi sapere come proteggere le piante vulnerabili dal gelo? La nostra guida su come proteggere le piante dall’inverno vi aiuterà qui.

Quindi ora sapete tutto quello che vi serve per iniziare a lavorare con queste colture fresche. Fate in modo che questo sia il vostro anno per coltivare le migliori brassicacee invernali di sempre.

Menu