Come fare

Consigli per la cura del prato in primavera: come ravvivare l’erba e renderla perfetta quest’anno

Ora che l'inverno è (quasi) alle spalle, è il momento di scoprire i nostri consigli per la cura del prato in primavera. Dopo tutto, i primi segni della primavera stanno già iniziando a manifestarsi, dai primi bulbi in fiore alle serate leggermente più chiare. Non passerà molto tempo prima che tutto torni alla vita dopo il tranquillo periodo di dormienza dell'inverno.

Per molti di noi, un prato rigoglioso è una delle caratteristiche più importanti del giardino nei mesi più caldi. Tutti vogliamo un prato perfetto, di una bella tonalità di verde – bello per sdraiarsi, correre a piedi nudi o semplicemente ammirarlo dal patio. Certamente non vogliamo un pugno nell'occhio con un tappeto erboso malandato, pieno di muschio e mezzo morto che sia il punto focale del nostro terreno.

Per ottenere il primo risultato, la preparazione è fondamentale. E che il vostro giardino sia grande o piccolo, siamo qui per aiutarvi nel vostro cammino. Continuate a leggere per scoprire i nostri consigli per la cura del prato in primavera, da come usare il vostro miglior tosaerba a consigli sulla sovrasemina, e altro ancora.

1. Dai una rastrellata (ma delicatamente)

consigli per la cura del prato in primavera: rastrellare

Il tempo turbolento dell'inverno può far cadere sul tuo prato foglie, rametti e tutti gli altri tipi di detriti. Quindi, per dare il via al suo rinnovamento, prendete il vostro miglior rastrello da giardino e rimuovete tutto, in modo da lasciare solo l'erba.

Poi, potresti pensare alla scarificazione. Questo è il processo di scavare attraverso il prato per rimuovere la materia organica che può minare la salute del vostro prato.

Potreste averlo già fatto in autunno, magari seguendo la nostra guida su come scarificare un prato. Ma, se ne ha bisogno, non c'è niente di male a farlo di nuovo, anche se con un tocco più leggero. Tuttavia, è importante farlo solo quando l'erba è di nuovo in fase di crescita e il terreno è caldo. Questo assicurerà che si riprenda correttamente in tempo per l'estate.

È necessario scarificare, vi chiederete? Bene, l'esperto di tappeti erbosi RHS Nigel Downs condivide i suoi consigli. Spiega come dovreste iniziare dando un'occhiata al vostro prato. Non riuscite a vedere il terreno? Allora probabilmente significa che c'è un accumulo di paglia o muschio che deve essere rimosso. Usate un rastrello metallico per fare questo e la migliore circolazione dell'aria e il filtraggio dell'acqua porteranno a un prato molto più sano.

Ma prima di iniziare a scarificare, taglia il prato, per rimuovere quanti più detriti iniziali possibile.

2. Porta il tuo tosaerba a fare un giro

consigli per la cura del prato in primavera: tagliare il prato

Il tuo fidato miglior tosaerba a batteria (o forse hai optato per uno dei nostri migliori robot tagliaerba a bassa manutenzione) è stato molto probabilmente fuori uso per un po'. Ora è il momento di spolverare le ragnatele e riportarlo fuori dal capannone, pronto per il primo taglio della stagione. Ma prima di lasciarlo libero, ci sono alcuni trucchi da tenere a mente.

Secondo l'RHS, la prima falciatura dell'anno dovrebbe essere fatta con l'impostazione più alta – poi si può diminuire gradualmente nel tempo. Il team di Homebase aggiunge che una buona regola è di non tagliare mai più di un terzo della lunghezza alla volta. La RHS dice anche di non tagliare mai quando c'è gelo o umidità – questo può compattare il terreno e danneggiare l'erba.

Un ultimo consiglio dell'esperto di prati RHS David Hedges-Gower è di assicurarsi che il tosaerba abbia una lama affilata. Questo preverrà anche i danni e aiuterà il prato ad assorbire le sostanze nutritive e l'acqua.

Vuoi una guida in più? Dai un'occhiata ai nostri consigli su come tagliare il prato.

3. Sistemare i bordi

consigli per la cura del prato in primavera: cesoie per erba

È semplice ma molto efficace sistemare i bordi del tuo prato. Elimina le linee irregolari e crea bordi puliti usando un ferro da stiro o delle cesoie per bordi, come suggerisce il team di Homebase. È un lavoro relativamente veloce ma estremamente soddisfacente e trasformerà completamente il tuo prato.

E una volta che hai rimesso tutto in ordine, perché non andare oltre e aggiungere una delle nostre idee di bordatura moderna? Sono un modo favoloso per ottenere un aggiornamento immediato del prato in primavera.

3. Arieggiare

consigli per la cura del prato in primavera: arieggiare

Nigel Downs, esperto di tappeti erbosi della RHS, spiega come l'aerazione sia una parte importante per migliorare la salute del prato. È anche semplice da fare.

Basta spingere un forcone da giardino nel terreno, fino in fondo, e poi inclinarlo delicatamente all'indietro prima di tirarlo fuori di nuovo. Muoviti all'indietro di 3-4 pollici e ripeti, su e giù per il tuo appezzamento. Questo incoraggia il flusso di ossigeno e migliora la crescita delle radici, portando a un prato più rigoglioso e resistente.

Nigel continua a spiegare che si può seguire l'aerazione con uno strato di medicazione superiore. Iniziate spargendo terra, compost o sabbia (a seconda delle condizioni del vostro appezzamento) sul prato. Per esempio, se stai lavorando con un'argilla pesante, allora incorporare un top dressing sabbioso ne migliorerà il drenaggio. Non sei sicuro delle condizioni del tuo giardino? Dai un'occhiata alla nostra guida ai tipi di terreno.

Poi, usando un rastrello di gomma o una scopa, lavora delicatamente questo strato superiore nel terreno esistente. Attenzione a non usarne troppo, consiglia Nigel, o potrebbe soffocare l'erba. Aggiunge che si può anche condire un prato senza arieggiare prima – basta usarne un po' meno.

4. Nutrire il prato

consigli per la cura del prato in primavera: semi d'erba

Molte persone scelgono di usare un fertilizzante sul loro prato in primavera, per aumentarne la crescita e ridurre le erbacce e il muschio.

Poi, se il vostro prato in primavera sembra un po' spoglio o a chiazze, potreste voler dargli una spinta con qualche seme d'erba in più – un processo noto come sovrasemina. Nigel Downs, esperto di tappeti erbosi della RHS, dice come potete aggiungere i semi alla vostra medicazione superiore, o aggiungerli al vostro prato appena prima. Puntate a circa 30-40 g per metro quadrato per ottenere risultati verdeggianti.

Se non è prevista pioggia per qualche giorno, l'RHS suggerisce di innaffiare delicatamente il seme con un irrigatore. Dovrebbe iniziare a germogliare da sette a dieci giorni dopo. E se gli uccelli sono un problema? Proteggi il prato con una rete, finché i semi non sono germinati.

5. Innaffiare l'erba (se necessario)

consigli per la cura del prato in primavera: irrigazione

Naturalmente, ogni prato ha bisogno di acqua. In estate questo è particolarmente importante – nessuno vuole una chiazza di erba secca e ingiallita sul proprio terreno, quindi un miglior irrigatore da giardino tornerà utile. Tuttavia, in primavera, gli acquazzoni intermittenti in genere si prendono cura delle cose, quindi non è necessario.

Quindi, come dice il team di Homebase, innaffia solo se necessario. E, quando lo fate, è meglio attenersi alla mattina o alla sera – il sole di mezzogiorno farà evaporare l'acqua.

Quando dovrei iniziare a preparare il mio prato per la primavera?

consigli per la cura del prato in primavera: prato dietro il confine

Il momento migliore per iniziare a preparare il prato per la primavera è quando qualsiasi rischio di gelo è passato. Questo tende ad essere tra la fine di marzo e l'inizio di aprile, ma dipende dalla tua regione.

A questo punto, il terreno si è generalmente riscaldato e l'erba sarà fuori dalla dormienza e di nuovo in modalità di crescita. Ciò significa che dovrebbe riprendersi rapidamente da qualsiasi trattamento e tornare più verde e rigogliosa che mai.

A che ora del giorno è meglio concimare un prato?

consigli per la cura del prato in primavera: fiore sopra l'erba

Il momento migliore della giornata per concimare un prato è generalmente la sera presto. Il concime per prati può essere molto forte e se applicato quando il sole è alto nel cielo e le temperature dell'aria sono elevate, può iniziare a bruciare.

Applicandolo di sera, avrete anche più possibilità che l'erba sia asciutta (piuttosto che coperta dalla rugiada del mattino). Questo è un bene per i fertilizzanti che devono essere applicati sull'erba asciutta, ma alcuni funzionano meglio sull'erba bagnata, quindi controlla sempre l'etichetta prima. La maggior parte dei prodotti richiede poi l'irrigazione dopo l'applicazione, ma ancora una volta, controllate le istruzioni del vostro prodotto.

Un'ultima nota: aggiungere il fertilizzante dopo la falciatura – questo dà al fertilizzante il tempo di fare il suo lavoro tra un taglio e l'altro.

Ogni quanto dovresti tagliare il prato in primavera?

L'RHS consiglia di tagliare il prato una volta alla settimana per tutta la primavera. Questo a meno che il vostro prato non sia particolarmente ricco di fiori o non vogliate un aspetto più selvaggio e lungo. In questo caso, evitate di tagliare il prato fino all'estate.

Menu